La prima sessione di prove libere a Melbourne si chiude dunque con Alonso davanti a tutti di mezzo secondo, precedendo in particolare Button, Bottas e Massa ravvicinatissimi fra loro (compresi in 1 decimo). Pochissimo più in là troviamo Ricciardo, Rosberg, Vettel, Magnussen e Raikkonen, mentre un po' più staccato Vergne chiude la top ten svettando però nel numero dei giri percorsi, 30. Ma più ancora dei riscontri cronometrici, queste prove hanno mostrato come non vi siano certezze: la vettura considerata più affidabile, la Mercedes, è stata la prima (e l'unica) a fermarsi lungo il tracciato (Hamilton), mentre la "problematica" Red Bull ha effettuato 26 giri con Ricciardo. Comunque Vettel è entrato solo sul finire, mentre la Lotus non ha praticamente girato (2 tornate per Maldonado e nessuna per Grosjean). Contemporaneamente i numerosi "lunghi" alla prima curva dimostrano che pure i vari "brake-by-wire" richiedono ancora della messa a punto. Queste le premesse per la prossima sessione di prove libere, programmata alle ore 6,30 italiane, che seguiremo sempre con la nostra cronaca diretta qui sul web ma anche sullo specifico account @autosprintLIVE su twitter. In questa prossima fase vedremo l'utilizzo anche delle Pirelli soft, mentre in FP1 sono state impiegate solamente quelle medie. Schermata 2014-03-14 alle 04.04.57 ore 04.00 - La bandiera a scacchi conclude la prima sessione di prove libere, non prima che Bottas riesca a togliere la terza piazza a Massa grazie al tempo di 1'32"403, alle spalle di Alonso e Button. ore 03.55 - Anche nel suo installation lap, Maldonado ha avuto comunque dei problemi: in pista si è visto del fumo uscire dall'abitacolo, poi arriva in pitlane sull'abbrivio, a motore spento, e i meccanici lo devono spingere per fargli raggiungere il box. Qualche problema in frenata, negli ultimi minuti, anche per Massa e Magnussen: i sistemi brake-by-wire richiedono ancora messa a punto. ore 03.50 - Si vede in pista anche Maldonado per un giro di controllo con la Lotus, per cui l'unico a non aver girato è il suo compagno di team Grosjean. Mentre Raikkonen mette le ruote appena fuori pista alla curva 1. Davanti sempre Alonso, Button e Massa. ore 03.40 - Finalmente Vettel riesce a far segnare i primi giri cronometrati, salendo prima 13° e poi 8° (su 15) con 1'32"974. ore 03.35 - Mentre si sta sostituendo il cambio sulla Sauber di Gutierrez, dalla Mercedes fanno sapere di aver "comandato" lo stop di Hamilton in pista per via di un sensore della pressione olio che aveva causato un allarme. Però nel frattempo si è trattenuto Rosberg ai box. ore 03.30 - Quando mancano poco meno di 40 minuti alla fine, entra in pista anche Vettel. Mancano dunque solo le Lotus, ma pare che Maldonado si stia preparando. Piccoli lunghi di Vergne e Kvyat, e anche di Alonso che però ottiene 1'31"840 risuperando Massa che era salito 2° e anche Button. ore 03.20 - Nuovo miglioramento per Button che passa in testa con 1'32"357. La Caterham invece fa sapere che dopo i primi giri di verifica, entrambe le monoposto hanno avuto problemi: Kobayashi di alimentazione carburante, mentre Ericsson ha avuto questioni elettriche. ore 03.10 - Button sale al terzo posto nella "classifica" con 1'33"522 poi abbassato a 1'32"893. ore 03.05 - Non sono ancora pronte la Red Bull di Vettel e le Lotus di Grosjean e Maldonado, ma per quanto riguarda gli altri, sembra che l'aver concesso un set di pneumatici in più giusto per i primi 30 minuti della prima sessione di prove, abbia posto rimedio all'assenza di macchine in pista che si verificava lo scorso anno nei momenti iniziali, quando tutti aspettavano che fosse qualcun altro ad entrare in pista a "pulirla". ore 03.00 - Ormai una decina i piloti con un crono: davanti a tutti c'è ora Alonso con 1'32"588 seguito da Rosberg a 16 millesimi, quindi Ricciardo, Vergne, Hulkenberg, Magnussen, Bottas, Perez, Kvyat e Button. L'anno scorso il miglior crono in questa fase fu di Vettel in 1'27"211. ore 02.50 - Il "nuovo australiano" della Red Bull, Ricciardo (che ha sostituito Webber) segna il primo crono della stagione per i suoi connazionali, comunque un blando 1'37"290 che poi ritocca a 1'34"600. Crono a seguire anche per Bottas, Magnussen, Rosberg, Vergne e Button. ore 02.40 - Nonostante le premesse, la prima vittima di problemi meccanici è proprio una Mercedes, quella di Hamilton, che si ferma lungo il tracciato apparentemente con problemi al motore. ore 02.30 - Il semaforo verde dà il via alla stagione F1 2014. Primi piloti in pista sono Alonso, Sutil, Magnussen, Ericsson e Button. ore 02.20 - Dopo la pausa invernale si riparte fra una decina di minuti con la prima sessione di prove libere del GP d'Australia. Come previsto il tempo è sereno. Parte la stagione 2014 della Formula Uno, e con essa le nostre cronache dirette sul web e su twitter (ricordiamo il nostro nuovo account @autosprintLIVE) di tutto quanto avviene in pista. Il primo appuntamento sarà con le prove libere del GP d’Australia, che inizieranno alle ore 2,30 italiane, quando a Melbourne saranno le 12,30. Il primo turno sarà seguito 4 ore dopo dalla seconda sessione, sempre di un’ora e mezza. Sarà l’occasione per tornare a vedere i motori in pista durante una vera fase di gara, quando le squadre dovranno per forza far vedere cosa sono riuscite a sviluppare anche in conseguenza dei test prestagionali. In particolare si vedrà se chi aveva ancora problemi tecnici e di affidabilità sarà riuscito a risolverli, e dunque se davvero questo GP si preannuncia ricco di ritiri e possibili colpi di scena. Allo stesso tempo si avrà modo di valutare chi è davvero più competitivo, per quanto in questa fase ciò corrisponda ancora a quanto si è avanti con lo sviluppo della macchina e in particolare delle nuove power unit. Come sempre, dopo tutte le previsioni, le speculazioni e le illazioni del periodo invernale, il responso passa alla pista: è questa che ci mostrerà quali sono realmente i rapporti di forza in campo fra le varie squadre, almeno in questo momento. Maurizio Voltini CircuitoMelbourne