Nel bene e nel male, Daniel Ricciardo dimostra sempre più una solidità granitica: nemmeno essere risultato il "primo degli altri" oggi facendo molto meglio del compagno di team, per essere però costretto a partirgli dietro a causa di una penalizzazione rimediata per colpa non sua, sembra minarlo. "Oggi è stato bello, domani sarà meno bello con la penalità di dieci posti, ma ero davvero contento dopo le qualifiche. Penso in per tutte le sessioni e su entrambi i pneumatici ero soddisfatto della mia prestazione. Forse abbiamo risparmiato un set di gomme rispetto agli altri, e questo non è male, ma speriamo di non averne bisogno domani; però se succedesse, ci aiuterà. Ho fatto del mio meglio oggi, quindi per questo mi fa piacere. Penso che io e Seb saremo entrambi all'attacco domani, cercando di costruire una buona gara". Non è riuscito ad accedere alla Q3 oggi, Sebastian Vettel, ma partirà comunque il quinta fila (a fianco di Alonso) per via dell'arretramento di Ricciardo. "Non siamo stati abbastanza veloci oggi. Ero abbastanza contento ieri, ma direi che questa mattina non ci ha aiutato essere uscito fuori, ho anche fatto qualche danno alla vettura. È difficile dire quanto questo abbia influito, appena si iniziano le qualifiche basta avere la testa bassa e cercare di fare il meglio possibile. Non c'era molto distacco da Kimi e bastava poco per arrivare alla Q3, ma è così che va. Teniamo un set extra di gomme domani e penso che in gara le cose si stabilizzeranno e saremo in grado di essere un po' più concreti e andare all'attacco per un po' di punti. Penso che la nostra velocità sia buona sulla distanza; e in realtà anche sugli stint corti, come Dan ha dimostrato oggi. Sarà difficile sorpassare alcune vetture domani, ma faremo del nostro meglio". Da parte sua Christian Horner non ritiene compromessa la gara: "Un superbo giro da Daniel quello che gli ha fatto finire le qualifiche in terza posizione. È un peccato che debba prendere la penalità di dieci posti, ma resta la davvero impressionante prestazione in qualifica di oggi. Purtroppo nelle qualifiche Sebastian è stato afflitto da un paio di problemi che gli sono costati una certa velocità in rettilineo e alcune scalate compromesse. Speriamo che potranno essere risolti durante la notte. Sebastian partirà decimo domani e, con la libertà di scelta dei pneumatici, siamo ancora in una posizione ragionevole per la gara". Maurizio Voltini