Oltre a Montezemolo, come abbiamo già riportato qui, anche Piero Ferrari rilancia sul sito della Casa di Maranello qualche parola per ricordare il padre a 26 anni dalla morte. E lo fa toccando l'argomento forse un po' "scomodo" della Scuderia di F1, i cui risultato non sono all'altezza delle aspettative. Però... «Iniziamo con il dire che sportivamente parlando mio padre ha vissuto momenti ben peggiori di questo – ha iniziato Piero Ferrari. – Certamente sarebbe contento di vedere oggi con quale spirito le donne e gli uomini della Scuderia stanno affrontando la stagione: nessun abbattimento o sconforto, nessuna reazione dettata dall’emotività, ma un’analisi attenta e meticolosa di quello che bisogna cambiare, decidere e poi avanti convinti, senza dimenticare che siamo Ferrari».