Reduce dal secondo posto del GP Russia a Sochi, Nico Rosberg è secondo nel Mondiale F1. Il distacco dal compagno di squadra, Lewis Hamilton, è di 17 punti. Domenica si correrà negli Stati Uniti. “È stato comunque un bel week end quello della Russia - racconta Nico - perché la Mercedes ha festeggiato il titolo costruttori. Far festa insieme ai tecnici che ho visto lavorare notte e giorno per quasi 5 anni, con questo obiettivo è stato bellissimo. Sono veramente orgoglioso di far parte di questa squadra. Ora naturalmente siamo concentrati sul prossimo obiettivo, un gran finale nel mondiale piloti. Mancano ancora tre gare”. Il titolo è un affare tutto Mercedes. “E per quanto mi riguarda mi batterò fino alla fine. Ci proverò fino alla bandiera a scacchi dell’ultima gara, ad Abu Dhabi. E speriamo che si divertano i nostri tifosi”. Prossima tappa Austin, in Texas. “Una bella città e un gran bel tracciato, anche se in realtà non ho mai fatto grandi gare su quella pista. Ma quest’anno sono determinato a far sì che le cose siano diverse”.