La dimostrazione di forza della Mercedes continua anche nell'ultimo turno di prove libere, ma stavolta a svettare è Rosberg, per oltre 3 decimi su Hamilton. Tuttavia il riscontro cronometrico finale può risultare ingannevole: infatti l'inglese ha "pagato" alcuni errori più o meno gravi, ma nel terzo tentativo con lo stesso set di Pirelli supersoft (alternando giri veloci e giri di raffreddamento) è stato in grado di ottenere il record nel primo settore migliorandosi anche nel secondo, per poi abbandonare il tentativo dopo un paio di correzioni di troppo nella terza sezione. Dunque il potenziale resta, oltre a far pensare ad un possibile surriscaldamento delle gomme che ha limitato l'aderenza nella parte finale del giro (facilitando gli errori), per cui in qualifica (con temperature ambientali più basse) potremo comunque avere riscontri più favorevoli e sempre una lotta interessante per la pole position. Piuttosto, resta un distacco pesante con il resto del plotone: Massa è stato "il più veloce degli altri" ma pur sempre a poco più di 1 secondo. Altri 2 decimi e troviamo 4° Alonso, con una presenza veloce nella prima metà di sessione: ha montato rapidamente le supersoft - che non aveva ancora usato - segnando il tempo quando la pista era ancora un po' più lenta, per poi tornare ai box dove i meccanici non hanno perso tempo, iniziando i lavori per sostituire il motore con quello "buono" per qualifiche e gara. Molto ravvicinati (1 decimo e mezzo fra Alonso 4° e Kvyat 9°) troviamo quindi Vettel, Button, Ricciardo, Bottas e appunto Kvyat. Mentre una scodata di troppo relega Raikkonen al 10° posto nella lista cronometrica della sessione, a precedere un Magnussen che stavolta non ha ripetuto la prestazione di ieri. Ora l'appuntamento passa alle qualifiche, che inizieranno alle ore 14 italiane (quando a Yas Marina saranno le 17) accompagnate dalla nostra cronaca diretta in parallelo qui sul web e su twitter (@autosprintLIVE). Ricordando che trovate qui tutti i tempi delle prove.

La cronaca "live"

Introduzione

L’ultima ora di prove libere, quella della terza sessione del GP F1 di Abu Dhabi, in programma a partire dalle ore 11 italiane, non sarà forse né decisiva né particolarmente indicativa, visto che si disputa in pieno pomeriggio (a Yas Marina sono le 14). Però servirà ad effettuare qualche controverifica sempre utile, specialmente per quanti al venerdì non sono riusciti a girare molto: parliamo di piloti come Alonso, Button e il duo Williams, per dire, quindi non proprio dei comprimari. E sebbene le Mercedes non abbiano certo dato a vedere di aver bisogno di ulteriore messa a punto, può darsi che anche Rosberg cerchi di sperimentare qualche soluzione prima delle qualifiche, che saranno molto importanti nella sua sfida a Hamilton per la vittoria e per il titolo mondiale. Tutte cose che come sempre avremo modo di valutare nel corso della nostra cronaca diretta, a partire appunto dalle 11, in parallelo sul web e su twitter (@autosprintLIVE). Ricordando che comunque trovate qui gli orari delle varie fasi di gara e le caratteristiche del tracciato, e qui tutti i tempi fatti segnare finora nel corso delle prove. Riproponiamo anche i link delle cronache della prima sessione e della seconda sessione di prove libere del venerdì. Maurizio Voltini CircuitoYasMarina