Sembra muoversi qualcosa sul fronte Gran Premio d’Italia a Monza. Le ultime notizie arrivano dal presidente della Regione Lombardia, Roberto Maroni, che ha anticipato la reale possibilità «dell’ingresso della Regione Lombardia nella parco di Monza con un investimento esente da imposte». A sbloccare l’operazione è arrivato un emendamento discusso e approvato in Senato, sulla neutralizzazione fiscale degli investimenti che verrebbero fatti dalla Regione, che entrerebbe pertanto nella proprietà del parco e dell’autodromo. Nell’ultima seduta del Consiglio regionale, Maroni ha anche commentato: «Una buona notizia, perché queste risorse aggiuntive consentiranno di chiudere la trattativa con Ecclestone e salvare il Gran Premio di Monza. Tutto questo deve essere fatto entro il gran premio (4-6 settembre; ndr), dunque entro i primi di settembre. Ma possiamo farcela». I prossimi passi andranno nella direzione di un incontro – già oggi o domani – con il presidente della Sias, società che gestisce l’autodromo, Andrea Dell’Orto, poi si terrà un colloquio con i sindaci di Monza e Milano, puntando a «chiudere l'accordo entro fine agosto ed essere pronti quando arriverà il gran premio, pronti a vincerlo, perché Monza è Monza!». Fabiano Polimeni