da Austin (Usa): Roberto Chinchero «Ho già visto qualcosa del genere in passato – ha commentato al termine del venerdì di Austin Sebastian Vettel - ci fu un anno, in Canada, in cui la gara venne sospesa per molto tempo a causa della pioggia. Un'altra volta, in Giappone, fummo costretti a cancellare la qualifica il sabato e a spostarla alla domenica. È un peccato soprattutto per la gente che è venuta in circuito a vederci questo fine settimana, ma non possiamo farci molto. Dobbiamo rimanere calmi, prepararci per domani come un giorno qualsiasi. È chiaro che oggi non abbiamo imparato molto, ma vedremo cosa ci porterà domani. Siamo tutti nella stessa situazione. Non ho alcun problema a correre sotto la pioggia, ma se ci sarà l’acqua in pista e sarà troppa, sappiamo già che dovremo fermarci. Speriamo che domenica, come ci dicono, avremo condizioni migliori». «Non c’è molto da dire di questa giornata di prove libere – ha commentato Kimi Raikkonen - al mattino abbiamo fatto solo tre giri cronometrati per risparmiare gomme intermedie in vista della seconda sessione. Non ci sono molti pneumatici da bagnato a disposizione, e se si aspetta altra pioggia è meglio conservarli. Così la situazione è difficile, ma è identica per tutti. Per ora possiamo solo tirare a indovinare, vedremo cosa succederà domani e anche dopo, se non si riesce a guidare. Con queste condizioni meteo si possono prendere degli azzardi, ci sono più possibilità che salti fuori una gara a sorpresa, che può favorirti oppure danneggiarti. Peccato per tutti, per gli spettatori che non vedono nulla e per noi che non riusciamo a guidare in queste condizioni. Speriamo che almeno domenica migliori, in modo da poter fare qualifiche e gara. Quanto a noi cercheremo di fare le scelte giuste. Sono certo che abbiamo la velocità per recuperare posizioni al via».