La lunga pausa estiva fra il GP di Germania e quello del Belgio (a fine agosto) permetterà a molti piloti F1 di "ricaricare le pile" e trovare la giusta concentrazione per la seconda metà di campionato, quando mancano ancora 9 gare da disputare su 21 totali (qui il calendario e i risultati). Ovviamente ciò vale soprattutto per quanti hanno ormai definito i propri contratti per il 2017 e quindi possono "rilassarsi senza troppi pensieri sul proprio futuro" come ebbe già a dire Carlos Sainz dopo aver firmato con Toro Rosso anche per l'anno prossimo. Ma la situazione delle squadre per il 2017 non è ancora completamente definita: vediamo dunque un po' quali risultano essere i movimenti di mercato al momento. 

Così se da un lato abbiamo i tre team di vertice - Mercedes, Red Bull e Ferrari - che hanno già deciso la propria line-up di piloti per la prossima stagione, alle loro spalle la situazione è più fluida. E peraltro non definita perfino per chi avrebbe già un contratto: parliamo ad esempio di Sergio Perez, che nonostante sia già accasato in Force India grazie a un'opzione a suo favore, si sta comunque guardando in giro, forte del fatto che molti sponsor sono legati a lui e quindi può anche permettersi di scegliere, entro un certo limite. In particolare sarebbe interessato alla Williams, con la Renault in seconda istanza, ma va pur considerato che la squadra di Vijay Mallya si sta avviando a fare meglio di entrambe in campionato… 

Sondaggio: Raikkonen ha meritato il rinnovo in Ferrari?

In ogni caso, nonostante i risultati in calando, il posto che Felipe Massa dovrebbe lasciare vacante in Williams (senza dimenticare che pure Valtteri Bottas non sembra soddisfattissimo, e anche per lui il contratto scade a fine anno) resta strategico: oltre a Perez, vi concorrono il giovane Lance Stroll e soprattutto un'altra pedina importante del mercato, cioè Jenson Button.

La permanenza del campione mondiale 2009 in McLaren-Honda è tutt'altro che certa, vista la volontà del team di Brakley di portare Stoffel Vandoorne stabilmente in F1; e proprio a far capire come non vi sia nulla di certo, lo stesso Jenson ha già fatto sapere di essere interessato al Mondiale Endurance se per caso entrambe queste possibilità venissero a cadere. Peraltro, Claire Williams ha già detto nelle ultime interviste che vuole concludere il discorso piloti 2017 il prima possibile. 

Come si risolveranno le situazioni anzidette avrà effetto "a cascata" anche per il resto dello schieramento, a partire da un Daniil Kvyat che non è ancora stato confermato in Toro Rosso: un posto interessantissimo per i giovani driver. Se da un lato dal team Haas avevano già fatto sapere che non avrebbero preso decisioni in merito ai piloti prima del GP a Monza (e sono interessati a Charles Leclerc), dall'altro abbiamo ancora nulla di deciso per Sauber, Manor e Renault. Ma se i primi due team citati sono la consueta "ultima spiaggia" per i piloti (purché portatori di "valigia") quando non ci sono più altri posti liberi, la squadra francese sembra invece abbastanza ambìta nonostante il terzultimo posto in classifica, vuoi per il fatto di essere pur sempre un "vero costruttore", vuoi per alcuni sprazzi fatti vedere nelle ultime due gare. Detto dell'interesse di Perez, alla Renault si fanno i nomi pure di Bottas, Massa e Button, ma il più sicuro al momento pare piuttosto Esteban Ocon, che passerebbe quindi dal ruolo di "riserva" a titolare. Peraltro il francese è atteso al volante della Manor già in questa stagione, molto probabilmente fin da Spa, a sostituire Rio Haryanto ormai a fine budget

 

LA SITUAZIONE PILOTI F1 PER IL 2017
Team Pilota 2016 Pilota 2016 Possibili arrivi
Mercedes Hamilton Rosberg -
Red Bull Ricciardo Verstappen -
Ferrari Vettel Raikkonen -
Williams Bottas Massa Perez - Button - Stroll
Force India Hulkenberg Perez -
Toro Rosso Sainz Kvyat -
McLaren Alonso Button Vandoorne
Haas Grosjean Gutierrez Leclerc
Renault Magnussen Palmer Perez - Bottas - Ocon
Manor Wehrlein Haryanto -
Sauber Ericsson Nasr -
piloti confermati - piloti non confermati