Gli spaghetti di mamma Sophie, ex pilota che abita a un tiro di schioppo dal circuito e il caloroso supporto dei suoi numerosi sostenitori, saranno stati un incentivo importante, tuttavia al termine del sabato di Spa appare sempre più evidente che Max Verstappen è già un giovane campione

Oggi, pur non avendo corso la terza sessione di libere a causa di noie al cambio della sua RB12, il pilota Red Bull ha messo ha segno un tempone in Q3, 1:46.893, che gli consentirà di scattare per la prima volta in carriera dalla prima fila, alle spalle di Nico Rosberg e davanti alle due Ferrari. Difficile dire cosa succederà in gara, Max è l’unico del poker di testa a partire con le supersoft: “Domani sarà molto interessante vedere le diverse strategie, spero che le supersoft mi diano più grip nei primi giri anche se degraderanno in fretta. Ma questa è la mia strategia: probabilmente dovrò tornare ai box prima degli altri. Vedremo come andrà”.

Riguardo all’ottimo risultato messo a segno oggi Max ha commentato: “Si può sempre fare un lavoro migliore ma certo magari anche Nico avrebbe potuto fare un giro migliore. Non sempre si riesce a mettere insieme tutto in modo perfetto, però essere così vicini a loro in una pista con rettilinei così lunghi può renderci molto soddisfatti. Tutto il weekend finora è filato liscio anche se ho avuto qualche problemino stamattina, poi i meccanici hanno fatto un ottimo lavoro e la macchina in qualifica ha funzionato benissimo, come avete potuto vedere nel secondo settore”.

Il team principal Chris Horner elogia il suo campioncino: “E’ stata una performance fantastica, qualificarsi in prima fila a soli 15 centesimi da una Mercedes, con Daniel 5° su una pista dove si riesce a sorpassare promette grande spettacolo”.