Formula 1 Giappone, Vettel: "Abbiamo trovato il giusto bilanciamento"

Il tedesco Ferrari centra il 4° tempo a Suzuka ma partirà dal 7° posto dello schieramento: "Il terzo posto era alla mia portata ma Kimi ha fatto un lavoro migliore"

Alberto Sabbatini

8 ottobre 2016

Una Ferrari così veloce su una pista difficile come Suzuka non se la aspettava nessuno. Nemmeno i due piloti. Vettel perde per una volta la smorfia amara delle ultime gare e si gode il momento. Quarto tempo (in pista) ad appena 381 millesimi dal poleman Rosberg, un distacco che la Ferrari non aveva mai raggiunto in tempi recenti quando il distacco fra le Frecce d'argento e le rosse era sempre stato stabilizzato dai 7 decimi al secondo.

"La macchina oggi è stata molto competitiva - spiega Vettel - anche il terzo posto era alla  mia portata ma soprattutto nelle ultime parti del giro Kimi ha fatto un lavoro migliore del mio e per quello mi è finito davanti".

Però nemmeno Vettel sa spiegarsi bene il cambio di passo della Sf16-H. "È stato bello ritrovarsi a guidare una macchina così competitiva quando all'inizio si diceva che non avremmo avuto possibilità su un tracciato così esigente e difficile. Il motivo? Chissà, oggi abbiamo trovato il bilanciamento giusto di assetto e aerodinamica ed abbiamo avuto un paio di aggiornamenti che hanno funzionato bene nel week end. In realtà anche nelle altre qualifiche eravamo vicini,anzi penso che avremmo potuto fare un risultato del genere anche in Malesia perché la macchina era la stessa ma in quel caso abbiamo perso durante le prove la strada della messa a punto e il tempo non è venuto".

Vettel comunque anche se ha stabilito il quarto tempo scatterà in settima posizione dalla quarta fila dietro Perez e al fianco di Grosjean perché dovrà scontare la penalità di tre posizioni in partenza per la scorrettezza compiuta in Malesia alla prima curva contro Rosberg. Ma il ferrarista stavolta non è depresso per la retrocessione. "Nonostante la penalità non siamo troppo lontani da quelli davanti". Forse perché immagina anche una prestazione meno "spinta" dei piloti Mercedes in gara per evitare le avarie dei giorni scorsi.

GP del Giappone, la griglia di partenza

  • Link copiato

Commenti

Leggi autosprint su tutti i tuoi dispositivi