E ora che succede? Nico Rosberg ha lasciato di stucco (per usare un eufemismo) il mondo intero, ritirandosi dalla Formula 1 pochi giorni dopo aver vinto il suo primo titolo mondiale. Se gli appassionati sono rimasti a bocca aperta, sarebbe interessante sapere quali siano state le prime parole di Toto Wolff al termine della conversazione col neo e ora anche ex campione. Il team principal Mercedes non ha certo nascosto quanto la decisione di Rosberg metta in difficoltà la squadra. Che ora deve reagire immediatamente, trovando un sostituto per il 2017.

Vista l’attuale situazione del mercato piloti la scelta più plausibile è Pascal Wehrlein, pilota classe 1994 cresciuto all’ombra della Stella a tre punte e che è salito su una monoposto Mercedes anche durante i recenti test Pirelli seguiti al GP di Abu Dhabi.

Tuttavia l’abdicazione di Rosberg potrebbe lasciare spazio a scenari fino ad oggi inimmaginabili. Nico non è l’unico campione del mondo tedesco in circolazione. L’altro, che per la cronaca di titoli ne ha vinti quattro, è Sebastian Vettel, sotto contratto con la Scuderia Ferrari anche per la prossima stagione. Ipoteticamente non è da escludere che Seb possa interessarsi a un futuro con le Frecce d’Argento, anche considerando quanto detto lo scorso ottobre da Maurizio Arrivabene a Suzuka. Ossia che i rinnovi vanno meritati con i risultati in pista. Fantascienza, certo, tanto quanto l’ipotesi di un campione del mondo che si ritira dopo il primo titolo. Poi c'è un tale di nome Fernando Alonso...