L'inaspettato ritiro di Nico Rosberg dalla Formula 1 ha aperto una serie di scenari imprevisti e di necessità abbastanza urgenti, come quella del team Mercedes di trovare un nuovo compagno di squadra per Lewis Hamilton. E a questo proposito Toto Wolff ha detto che ci saranno dei test con alcuni piloti per raccogliere dati e fare valutazioni. Wolff ha poi spiegato quali potrebbero essere le ipotesi per sostituire Rosberg - puntare su una seconda guida, su un giovane o su un top driver - ma poi ha anche scherzato dicendo che avrebbero potuto offrire il volante a Jorge Lorenzo (che ha già guidato una delle Frecce d'argento) o a Valentino Rossi, ma anche a campioni del calibro di Sébastien Ogier (quattro volte campione del mondo rally) e José María López (quattro volte campione del mondo WTCC).

A questo punto Valentino Rossi, che in questo weekend è impegnato nel Monz Rally Show, è stato interpellato in merito e ovviamente ha dichiarato che gli piacerebbe molto "Non ero a conoscenza di queste parole di Wolff, ma è ovvio che sarebbe bello poter provare la Mercedes di Formua 1. Se Wolff vuole il mio numero ce l'ha; può chiamarmi e in tal caso sarebbe impossibile dirgli di no". Rossi ha poi accennato ai suoi test svolti in passato con la Ferrari "Magari sarebbe un mezzo tradimento nei confronti della Ferrari che rimane nel mio cuore, visto che ho anche avuto la fortuna di provare la monoposto (nel 2006, ndr) e sono pure molto amico di tanti ragazzi a Maranello, ma come farei a dire di no a un test con la Mercedes di F1 se me lo chiedessero? Sarebbe molto difficile".

Infine, Rossi ha commentato anche il ritiro di Nico Rosberg "Non mi aspettavo che lasciasse la Formula 1. Sono scelte talmente personali che non si possono interpretare e dire se ha ragione o no. Sicuramente era bello vedere la lotta tra lui e Hamilton e di questo mi dispiace".