La corsia box del tracciato catalano ha accolto alle 18 di domenica l'arrivo definitivo della Toro Rosso Str12, la nuova monoposto della squadra austro-romagnola. La vettura, che in realtà era già scesa in pista a Misano mercoledì, quando non è riuscita a completare i 100 km del filming day per un problema a uno dei due motori elettrici.

Salta subito all'occhio il nuovo design della carrozzeria, che abbandona i colori "tradizionali" Red Bull per passare al blu e rosso più accesi della versione "Simply Cola" (non distribuita in Italia). 

A parte la colorazione, la grande novità della Toro Rosso è il motore che spingerà le sue vetture, con la formazione faentina che tornerà ad ospitare propulsori Renault power dopo un 2016 con unità Ferrari vecchie di un anno.

La Str12, che appare abbastanza convenzionale come linea, è stata disegnata da un team tecnico guidato da James Key, incorpora la pinna da squalo vista su molte delle nuove vetture per il 2017 viste fino ad ora, e sarà guidata da Carlos Sainz (alla sua terza stagione con la squadra) e Daniil Kvyat.

Il russo è tornato in Toro Rosso dopo aver perso il sedile Red Bull (qui la nuova RB13) a favore di Max Verstappen proprio in occasione del Gran Premio di Spagna corso sul tracciato di Barcellona che ospiterà da domani i test pre-stagione, e si è poi riuscito ad assicurare una espensione del contratto per 2017 nel finale dell'annata passata.