Alla fine delle prove del venerdì a Sepang, Daniel Ricciardo (dopo un 2° e un 3° tempo) appare non solo sorridente, ma proprio contento: «È stato interessante e bello aver corso oggi sia sul bagnato che sull'asciutto. In condizioni umide siamo stati entrambi veloci, ma ancor di più in quelle intermedie. Al pomeriggio sembra non siamo stati abbastanza competitivi, guardando alle Ferrari, ma neanche le Mercedes. Se ci impegniamo potremo ancora migliorare: nei run corti avremmo avuto bisogno di più tenuta davanti, in quello lunghi invece dietro, quindi dobbiamo giusto trovare un compromesso ancor migliore nell'assetto. Sarà la chiave per domenica. Penso che se riusciremo a trovare quel mezzo secondo da qualche parte, saremo nella lotta: abbiamo ancora del lavoro da fare, ma siamo soddisfatti. Se poi prenderemo un po' di pioggia nel corso del weekend, allora non dovrebbe andare male: non mi lamenterò se qualifiche e gara saranno bagnate!».

Non dissimile la posizione di Max Verstappen, che pure ha perso di più tra i due turni, passando da 1° a 4°: «Penso che oggi sia stata una giornata positiva. Naturalmente si può migliorare rispetto alla Ferrari, però non è stata una brutta prestazione e a fine giornata siamo davanti a Mercedes. Sulla mia macchina abbiamo provato diversi cambiamenti di set-up, ma non hanno davvero funzionato. Poi abbiamo cambiato ancora e con gomme usate, sebbene non sia il massimo, ho migliorato di 4 decimi. Per cui sicuramente domani andrà meglio, ma dobbiamo fare di più per poter battere Ferrari. Non ho potuto effettuare i long run per via della bandiera rossa, ma vedrò con Daniel come gli è andata e decideremo cosa potremo fare per ottenere questo miglioramento. Comunque spero che domani piova: non così tanto da non riuscire a guidare, ma abbastanza per rendere le cose più interessanti».

I TEMPI DELLE PROVE A SEPANG