Il venerdì di Lewis Hamilton è iniziato con una polemica. Non di carattere sportivo. Il tre volte campione del mondo, notoriamente coinvolto nelle cause riguardanti i diritti umani, nei giorni scorsi aveva dato il proprio appoggio, via social, alla protesta dei giocatori di football statunitensi nei confronti del Presidente Donald Trump.  E prima di scendere in pista a Sepang ha pubblicato sul proprio profilo Instagram un video in cui un cane si accoppia con un pupazzo raffigurante Trump.

Il video è stato rimosso dal profilo ma il contenuto “forte” (non dal pilota che ha tenuto a precisae: “io stavo guidando”) ha comunque fatto il giro del mondo. Destando comprensibili polemiche. Tanto che un imbarazzato Toto Wolff , team principal Mercedes, ha così commentato l’accaduto: “Lewis dovrebbe riesaminare come utilizza Instagram. Credo che Lewis si senta molto coinvolto con i diritti umani. Ma questi sono video che normalmente mettono i ragazzi. Dobbiamo parlarne”.

Ragazzate a parte, il venerdì malese del leader della classifica non è stato esaltante: sesto posto nelle libere 1 bagnate, stesso piazzamento nelle libere 2 sull’asciutto, con un distacco di 1.416 secondi dalla Ferrari di Vettel. E anche in simulazione passo gara le W08 sono sembrate meno incisive delle SF70H.

“E’ stata una giornata difficile – ha commentato The Hammer – ho faticato, la macchina non aveva aderenza e non avevamo il passo. Non so se riusciremo a risolvere entro domani, sarà difficile perché al momento non capiamo cosa non vada”.

Per i meccanici Mercedes sarà una lunga notte, in cui dovranno sostituire il fondo delle W08 con quello nuovo appena arrivato da Brackley. “Speriamo di riuscire a trovare il giusto bilanciamento e di recuperare domani” conclude Hamilton. 

“E’ stata una giornata dura – ammette l’ingegnere di pista del team Mercedes Andrew Shovlin -  la macchina non lavorava bene come al solito ed entrambi i piloti si sono lamentati del grip. La macchina non è sembrata forte né sul bagnato né sull’asciutto”. Tanto che Toto Wolff ha sentenziato: “E’ stato il peggior venerdì dell’anno per noi”.