Ai buoni propositi in vista del nuovo anno si legano le previsioni sulla competitività di questo o quel team. E, in un gruppo di metà schieramento che ha visto alternarsi al vertice diverse squadre nel corso del mondiale di Formula 1 2018, sarà particolarmente interessante leggere le posizioni che avremo dai test invernali. 

La sorpresa Haas si è annunciata già a febbraio a Barcellona, trovando poi conferma da Melbourne. Quel gruppo, da Renault a Racing Point, da Haas a Toro Rosso, è analizzato da un diretto interessato: Otmar Szafnauer. La ex Force India punta a riprendersi il quarto posto nel mondiale Costruttori e i lteam principal anticipa una competitività ancora superiore di quanto non lo sia stata quella nella stagione trascorsa.

Potenzialmente è una lotta a 6, escludendo i tre big e una Williams chiamata a ridurre il divario dalle squadre di seconda fascia, prima di potersi considerare in lotta. Il cambio regolamentare sull’ala anteriore potrà incidere nella misura in cui le squadre dovessero mancare il recupero del carico aerodinamico che si stima verrà perso. L’obiettivo di tutti è ripartire da Melbourne con già azzerato il deficit di 1”5 secondi sulle monoposto 2018 prospettato dal Gruppo tecnico della FIA.

Della partita per contendersi il quarto posto saranno, è facile prevedere, Renault, Haas, Force India, Alfa Romeo Sauber. Szafnauer, però, non esclude McLaren né, soprattutto, Toro Rosso.

“Non sarà semplice, Renault credo sarà un avversario piuttosto duro: non ho nulla contro Carlos Sainz ma forse hanno migliorato la coppia di piloti, avranno una coppia forte. E sono certo che McLaren sistemerà le cose.

Formula 1, Wolff: 4 motoristi possono bastare

Toro Rosso e Red Bull hanno detto che collaboreranno molto di più di quanto non abbiano fatto in passato. Hanno lo stesso motore, il che consentirà tale collaborazione. E io, che ho lavorato con Honda, so come si impegneranno senza sosta e senza limiti di spesa per realizzare il miglior powertrain in Formula 1. Continueranno finché non ce la faranno”, racconta intervistato da Racer.

Renault annuncia la monoposto 2019 

“Perciò, non so quando arriverà ma sarà una competizione serrata. Vedo Toro Rosso in grado di compiere un passo in avanti per questo motivo, quindi il quarto posto sarà una sfida”.