Fortune alterne in Australia, meglio Perez in qualifica, più competitivo Stroll in gara. L’avvio di Racing Point ha restituito una manciata di punti e tante informazioni sugli aggiornamenti introdotti sulla RP19. Verso il Bahrain in modalità “lavori in corso”, per scalare posizioni nella lotta dietro i grandi team e provare a essere della partita per il quarto posto nel Costruttori.

Lance Stroll si è lasciato andare a un “finalmente una macchina da corsa”, dopo la gara di Melbourne, diretto riferimento al passato di un progetto Williams che, probabilmente, ha fatto passare il pilota canadese e Sergei Sirotkin quali responsabili oltre il dovuto dell’assenza di risultati.

“E’ stato grandioso raccogliere un paio di punti nella prima gara. È stata una di quelle giornate nelle quali abbiamo dovuto lottare dall’inizio alla fine, bel divertimento e corsa serrata. La strategia ha pagato e avevamo un buon passo gara.

Due punti sono importanti, ma siamo ripartiti da Melbourne sapendo esserci molto lavoro da fare, racconta Stroll.

GP Bahrain, Abiteboul vuole un'altra Renault a Sakhir

Aspettando circuiti molto più completi, come sarà Shanghai, Sakhir dirà se le prestazioni ravvicinate tra Haas, Renault, Alfa Romeo, Toro Rosso e Racing Point, viste in Australia possono diventare una tendenza reale in avvio di stagione: “Sapevamo come il gruppo di metà schieramento si fosse avvicinato, ma in appena mezzo secondo abbiamo visto 10 macchine in qualifica. Ogni centesimo sarà importante anche nel week end alle porte.

Alonso replica alla F1: "Ho lottato insieme alla Ferrari"

Otmar Szafnauer indica gli obiettivi da centrare in Bahrain, che diventano anzitutto un marcare gli avversari diretti per il quarto posto e non cedere troppi punti: “In questa fase dell’anno ci serve solo essere consistenti e raccogliere punti.

Avremo dei miglioramenti in arrivo in Bahrain, il compito principale però sarà quello di estrarre il potenziale dal nuovo pacchetto introdotto a Melbourne. Il Bahrain ci darà un’indicazione migliore su dove ci troviamo, su una pista molto più tradizionale.

Formula 1 2021, poche indicazioni e un rendering

Abbiamo imparato tantissimo e useremo le informazioni raccolte per migliorare le prestazioni”.