Dalla prestazione super di Baku a una Barcellona che ha evidenziato le difficoltà di Racing Point. Gli sviluppi introdotti sulla RP19 non sono stati sufficienti a superare i problemi di bilanciamento sulle curve più lunghe.

Potrà puntare a un altro risultato a Monaco e in Canada, piste dalle caratteristiche molto diverse dal Montmelò. Otmar Szafnauer ha individuato nell’equilibrio della monoposto tra ingresso, percorrenza e uscita curva, l’attuale difficoltà della RP19, a sfruttare eccessivamente la gomma.

MONOPOSTO B PRIMA DI BUDAPEST

Il prossimo, sostanziale, sviluppo è programmato a ridosso della pausa estiva e sarà una monoposto completamente diversa, come anticipa a Motorsport.com.
Cambierà la filosofia aerodinamica, sarà un aggiornamento importante. Dobbiamo provare e introdurlo il prima possibile, speriamo di farlo prima dell’Ungheria.

McLaren, Seidl guarda al 2021: occasione per chiudere il gap

Non si tratta di un passaggio rischioso, credo che altri stiano già facendo quel che noi stiamo provandoa fare. Cambieranno tante cose, è una grande variazione nella massa dei flussi d’aria. È la cosa giusta da fare quanto alla direzionalità dei flussi, si tratta di qualcosa che consentirà di migliorare la macchina per sempre”.

TEST UTILI PER SCRIVERE IL FUTURO

La due giorni di test ha visto Yelloly girare in funzione degli sviluppi in arrivo, attenzione spostata interamente sugli aggiornamenti aerodinamici da introdurre nel lungo termine e sulla verifica della correlazione dei dati tra pista e fabbrica, con Racing Point al lavoro nell’impianto Mercedes di Brackley dalla precedente struttura della galleria del vento Toyota di Colonia.

F1, Giovinazzi: "Ottima Alfa, i risultati arriveranno"

Facile immaginare uno sviluppo ulteriore del concetto di ala anteriore, nella direzione della filosofia out-wash, in Spagna approfondita con successo da McLaren.

In attesa dello sviluppo, si annunciano gare da correre sulla difensiva a Le Castellet e Silverstone, ad esempio. Resta immutato l’obiettivo di lottare per il quarto posto nel mondiale Costruttori, come confermato da Lawrence Stroll nel week end del GP di Spagna.

L'editoriale del Direttore: Mercedes, tutto un altro mondo

Classifica che vede Racing Point quinta con 17 punti, 5 dietro la McLaren e a guidare un gruppetto con Haas, Alfa e Renault.