Sarebbe in uscita dalla McLaren, dopo esservi ritornato lo scorso settembre, Pat Fry. Non c’è ancora l’ufficialità sulla separazione consensuale tra tecnico e team, annunciata dal giornalista inglese Joe Saward.

Dopo un periodo di 17 anni speso a Woking, tra il 1993 e il 2010, Pat Fry vi aveva fatto ritorno nel settembre del 2018, per ricoprire il ruolo di direttore dell’ingegneria, in una fase di profonda ristrutturazione del team.

L'Editoriale del direttore: A noi questo giochino sta antipatico

Dall'addio di Eric Boullier a quello di Matt Morris, passando per la riorganizzazione del ruoli al muretto e l'annunciato – a fine luglio – accordo con James Key, direttore tecnico della Toro Rosso, salvo dover attendere fino al maggio di quest’anno perché terminasse il periodo di gardening e potesse iniziare a operare il nuovo direttore tecnico. 

Sterzi a parte: Sviliti da Cavalieri del Rischio a cavalieri del fischio

Quella di Pat Fry in Formula 1 è una storia  iniziata dalla Benetton, nel 1987, poi la lunga parentesi McLaren e l’esperienza ferrarista, tra il 2010 e il 2014, alla quale fece seguito la consulenza esterna al team Manor tra il 2016 e 2017.