Hockenheim-Hungaroring, secondo back-to-back stagionale e chiusura della prima metà di campionato. Da un circuito veloce si andrà sul tortuoso tracciato di Budapest, dove le alte temperature ambientali e dell’asfalto rappresentano la norma del periodo. Pirelli ha selezionato le gomme C2, C3 e C4, come per il GP di Germania, e rivela le selezioni operate dai team per il GP d’Ungheria.

Sterzi a parte: Macché riforme, questa F.1 è da rivoluzionare!

In un quadro piuttosto uniforme quanto a disponibilità di gomme morbide, si segnala Mercedes. “Solo” 8 treni di gomme C4, contro i 9 di Ferrari e Red Bull. In compenso, un treno in più di gomma media, 3 per Hamilton e 4 per Bottas.

Con l’eccezione di Red Bull e McLaren, tutte le squadre potranno provare il rendimento della gomma dura C2 al venerdì, su un circuito che, in presenza di gran caldo, sviluppa solitamente degrado termico e impegna soprattutto le gomme posteriori in trazione e l’anteriore sinistra.

F1, Ocon non smentisce i rumours sul futuro

Per una Mercedes che “fa scorta” di gomme medie, in direzione opposta vanno Renault con Ricciardo, Alfa Romeo con Raikkonen e Toro Rosso con Albon, tutti piloti ad avere un unico treno di gomme medie.