Tappa al Montmelò, prima di volare direzione Suzuka, per il GP del Giappone. Pirelli può contare sul contributo di Red Bull, Ferrari e Mercedes per l’ultimo test sulle gomme 2020, da validare e proporre a tutte le scuderie nella specifica finale nella sessione di prova dopo Abu Dhabi.

Un test supplementare riconosciuto lo scorso settembre, a seguito della richiesta Pirelli di poter verificare sul campo le ultime soluzioni sulle mescole, alla luce di quanto emerso nelle richieste fatte dalla FIA sulle caratteristiche degli pneumatici 2020 lo scorso luglio.

Sterzi a parte: Le Mans ’66, la grande sfida è già vinta

Per rispondere adeguatamente ai più recenti obiettivi della lettera di indirizzo, in particolare l'ulteriore riduzione del degrado, al gommista serviva un supplemento di chilometri, oltre quelli già percorsi e che hanno visto impegnati a rotazione tutti i team. Le modalità del test di Barcellona sono consuete, quindi un test al buio per le squadre, circa le specifiche del prodotto testato. Da qui si arriverà alla nomina delle mescole per il 2020.

GOMMA DURA E WORKING RANGE PIÙ AMPIO

Mario Isola, a Sochi, ha chiarito il perimetro della sessione di prova:L’obiettivo è di finalizzare lo sviluppo per il 2020. Abbiamo avuto delle richieste supplementari a giugno e luglio, perciò era difficile modificare lo sviluppo allora; abbiamo fatto la proposta di poter condurre un test extra per provare una nuova mescola dalla finestra di funzionamento più ampia, soprattutto sui valori della gomma dura.

Leggi anche: F1 2020, test a Barcellona: ecco le date

Non era possibile farlo al Paul Ricard, l’ultimo test a settembre. Fortunatamente tre tizi erano disponibili a effettuare il test, così avremo una giornata ciascuno, con Mercedes, Ferrari e Red Bull. È un’ottima occasione per noi per finalizzare il prodotto del prossimo anno”.

In pista a Barcellona, lunedì, sono impegnati Alexander Albon e Sebastian Vettel, sulle rispettive monoposto. Mercedes girerà martedì con Esteban Ocon.

Circuit de Catalunya teatro anche di una nuova uscita della Formula 2 con le ruote da 18 pollici.