L’obiettivo resta sempre di un arrivo nella zona punti, posizioni che Alfa Romeo ha dimostrato di poter contendere con regolarità nella prima metà di campionato.

Dal rientro dopo il break estivo, Antonio Giovinazzi ha regalato gli unici punti al team, reduce da due apparizioni molto sottotono, a Sochi e Suzuka. Le difficoltà registrate dai piloti si concentrano soprattutto sulla gara, con una monoposto senza aderenza e passo.

Il Gran Premio del Messico per avviare un finale di campionato con altre prestazioni, in una top ten strettissima con il ritorno alla competitività di Racing Point, a piazzare Perez 4 volte in top ten nelle ultime 5 gare.

“Le prossime, saranno due gare cruciali. Le gare in sequenza sono sempre un’opportunità per creare uno slancio, perciò sarà importante far bene in Messico e portare la forma guadagnata a Austin.

Leggi anche: Wolff, GP Messico difficile: obiettivo limitare i danni

Non ho mai corso a Città del Messico, però ho disputato due sessioni di prove libere e la pista mi è piaciuta. La configurazione, con i lunghi rettilinei, mi ricorda Monza, però le condizioni saranno molto diverse in virtù dell’altitudine.

Siamo fiduciosi che la macchina si adatterà bene alla pista e saremo in lotta per i punti”, dice Giovinazzi.

ALLA RICERCA DEL GRIP IN GARA

L’assenza di grip con le gomme medie e dure è stato uno dei punti critici in gara a Suzuka, prima di trovare un improvviso cambio di performance con la gomma morbida. Su una pista, quella di Città del Messico, che del deficit di aderenza fa il tema tecnico centrale, le premesse potrebbero non essere delle migliori per Alfa.

Leggi anche: Vettel, in GP Messico ce la giochiamo ma attenti a Red Bull

Kimi Raikkonen guarda al week end senza dare troppo peso allo “storico” recente: “Il Messico ci dà l’opportunità di tornare a punti, non importa davvero cosa abbiamo fatto nelle ultime gare, l’obiettivo è focalizzato sui prossimi appuntamenti e dobbiamo assicurarci di andare in pista e far bene il nostro lavoro. Se ci riusciremo saremo in battaglia per i punti, questo è quel che conta.

Sappiamo come le ultime 4 gare siano molto importanti e continueremo a dare il massimo per finire bene la stagione”.

Alfa Romeo si trova all’ottavo posto nel CostrUttori, con 19 punti di ritardo da Racing Point e 24 da Toro Rosso.