Ferrari veloci a Interlagos, ma in scia di Vettel e Leclerc, a soli 0.134” dal tedesco, si è piazzato Max Verstappen. L’olandese, a parole, si è preso le luci della ribalta nel dopo Austin, con il durissimo dissing indirizzato verso Maranello.

L’accusa di barare, lanciata alle Rosse, ha tenuto banco fino a quando si sono riaccesi i motori… Con le SF90 in testa, anche dopo la nuova direttiva FIA.

Max, però, non ha nessuna intenzione di andare oltre: “Ferrari di nuovo davanti? Vedremo in gara… Le prove libere non sono state molto indicative a causa delle condizioni climatiche, in qualifica e in gara non ci aspettiamo pioggia e temperature così basse”.

Vena polemica a parte, Max si è detto soddisfatto del comportamento della sua vettura: "La macchina ha funzionato bene fin da subito, ma ci sono sempre margini per migliorare le cose. È stato un buon inizio, abbiamo una buona base per la qualifica”.

I valori dei tre top team sono molto vicini, con cinque macchine in appena due decimi. Verstappen è convinto di avere buone occasioni per portare a casa un risultato importante e chiude dicendo: “I top team sono tutti molto vicini tra loro, quindi vediamo come reagiranno alle condizioni di oggi. Non mi importa se il resto del weekend è bagnato o asciutto, siamo competitivi in qualsiasi condizione”.