Non dovrà attendere fine febbraio, le poche sessioni di test previste a Barcellona, per guidare la Renault, Esteban Ocon. Nei test di Abu Dhabi, la due giorni in programma il 3 e 4 dicembre, il pilota francese sarà in pista sulla RS19.

Entrambe le giornate per capire qual è il punto di partenza e ritrovare il team dopo la parentesi da terzo pilota e tester, nel 2016. Allora la squadra diretta da Cyril Abiteboul non puntò sul francese, che debuttò in Belgio con la Manor e, nel 2017, trovò spazio in Force India.

Leggi anche: Buemi, Nissan competitiva con il nuovo MGU

Porte chiuse anche nel mercato piloti 2018, quando un accordo sulla parola era dato già per fatto. Poi arrivò la decisione di Daniel Ricciardo, in estate, a scompaginare i piani di Ocon e mandare su tutte le furie Toto Wolff, all'indirizzo di Abiteboul.

Ocon ha due stagioni di contratto ad attenderlo, dal 2 dicembre sarà un pilota Renault dopo un’esperienza quest’anno al simulatore Mercedes, intervallata da alcune uscite in pista al volante della W10, nel lavoro dedicato allo sviluppo dei test Pirelli.

F1, dopo le direttive la FIA controlla l'alimentazione Ferrari

Riesce quanto non venne permesso a Daniel Ricciardo a fine 2018, al termine dell’avventura in Red Bull, che impedì al pilota australiano di girare nei test di Abu Dhabi con il nuovo team.

Mercedes dalla quale Ocon potrà portare un bel bagaglio d’esperienza, soprattutto personale al simulatore, nonostante il progressivo, minore, coinvolgimento sulle riunioni rivolte al progetto 2020 dopo l'annuncio del cambio di scuderia.