Colpo di scena nel mondo della F.1 degli anni ruggenti! Il breve filmato di Autosprint che mostra i piedini dell’ex pilota di F.1 Bruno Giacomelli al lavoro sui tre pedali della sua Alfa Romeo da Gran Premio del 1982 appena restaurata è diventato virale, veleggiando in pochissimo tempo verso le 200mila visualizzazioni.

Ferrari, presentazione a Reggio Emilia per la monoposto 2020

Tutto era partito con Bruno che su WhatsApp aveva inviato per gioco le immagini all’amico giornalista Mario Donnini, il quale aveva poi chiesto al pilota il permesso per poterle mostrarle sulla pagina Fb di Autosprint e sul sito, perché ricche di pathos e amore per una F.1 ormai perduta. Da lì i riscontri entusiasti dei cultori dei Gp per duri e puri, con cifre e consensi da capogiro.

Tanto che “Jack O’Malley”, divertito e anche lusingato, ha chiamato la redazione di Autosprint per ringraziare i tanti appassionati che hanno apprezzato le sue cambiate tenendo in tiro il V12 aspirato 3000 cc della monoposto di sua proprietà.

"Realizzare il breve filmato è stato poco più di un gioco, al prossimo test farò di meglio, magari provando inquadrature in più e pure in esterno - ha spiegato Bruno -. Di certo sono molto contento di verificare quanto grande e intensa sia ancora la passione per l’Alfa Romeo e anche per la mia vicenda agonistica. Agli appassionati do appuntamento al prossimo test, quindi, per provare insieme belle sensazioni da veri cuori da corsa".
A presto, con Bruno Giacomelli e la sua Alfa Romeo 182, dunque!