Aspettando quello che sarà un prevedibile verde Aston Martin dal 2021, Racing Point svela il progetto RP20, formalmente la seconda monoposto del “corso Stroll”, nella sostanza la prima sulla quale l’area tecnica diretta da Andrew Green ha potuto lavorare con alle spalle la solidità finanziaria del nuovo azionista. O meglio, rivela la livrea della monoposto che vedremo nei test a Barcellona.

Mondsee, Austria, sede dello sponsor principale BWT - che diventa title sponsor - per svelare le novità estetiche e commerciali che caratterizzeranno il campionato alle porte.

Szafnauer indica il quarto posto

Racing Point proverà a candidarsi terza protagonista, tra i "litiganti" McLaren e Renault, per un piazzamento in quarta o quinta posizione nel mondiale Costruttori, target che può considerarsi ambizioso visti gli avversari, già centrato in passato.

Perez è garanzia di velocità e rendimento, Stroll dovrà dare segnali di svolta, dopo un 2019 che lo ha visto stabilmente più lento di Checo in qualifica.

"Vogliamo portare entrambi i piloti a punti in tutte le gare. A volte non sai cosa accadrà, Grosjean corre ancora...", ha commentato Otmar Szafnauer. "Vogliamo essere solidi quarti e più vicini ai primi 3 di quanto non sia stato in passato. L'anno scorso è stata una stagione un po' difficile, vogliamo essere dove normalmente possiamo stare. La competizione è sempre più forte, McLaren ha fatto un gran lavoro lo scorso anno, Renault ha alle spalle una casa ufficiale, anche Toro Rosso con le risorse che ha dalla power unit".

L'evoluzione della grafica porta in primissimo piano lo sponsor, tanto rosa in più e nero nella zona bassa della monoposto, addio ai tocchi blu del 2019, dell'allora sponsor legato al settore delle scommesse online.

Nei test di Barcellona il team alternerà al volante Perez e Stroll nella prima giornata, un programma destinato a ripetersi nelle giornate successive, da quanto emerso nel corso della presentazione austriaca.

Monoposto F1 2020