Domenica 3 maggio sarebbe dovuta essere la data del gran ritorno del Gran Premio d'Olanda in F1, in una Zandvort coperta d'arancione a tifare per Max Verstappen. Purtroppo la pandemia ha impedito tutto ciò, e questa domenica dovremmo accontentarci dei Virtual Gp, con i piloti che si cimenteranno ai simulatori. Trattandosi del gioco "F1 2019" non sarà possibile correre nel circuito dei Paesi Bassi, motivo per cui l'evento di domenica, alle 19 italiane, andrà in scena sul circuito di Interlagos, per il quarto appuntamento della F1 virtuale.

Norris "debutta" nella Indycar

Un Fittipaldi sulla Ferrari, uno Schumacher sulla Racing Point

La Scuderia Ferrari Esports ha annunciato la sua partecipazione con la coppia di piloti composta da Charles Leclerc, vincitore delle tappe di Australia e Cina, e da Enzo Fittipaldi, nipote del grande Emerson, che per la prima volta correrà con i colori del Cavallino. Simpatica la scelta dell'Alpha Tauri, che farà correre il calciatore del Milan Alessio Romagnoli insieme a Stuart Broad, della nazionale inglese di cricket, mentre la Renault si presenterà al via con Lundgaard e Petter Solberg. Sarà presente anche uno David Schumacher, figlio di Ralf, che correrà con i colori della Racing Point insieme a Jimmy Broadbent, apprezzato sim driver. Tra gli altri, al via Albon con la Red Bull supportato da Ben Stokes, anche lui cricketer, e scontata la presenza di Giovinazzi con l'Alfa Romeo-Sauber e la coppia Williams composta da Russell e Latifi. Non dovrebbe essere invece della partita Lando Norris, con la McLaren che non ha ancora comunicato la line-up per l'evento di domenica.

Al via anche la ProExhibition Race

Successivamente ci sarà spazio anche per la ProExhibition Race, la corsa virtuale che richiama i piloti della F1 Pro Series, il campionato virtuale ufficiale. Sarà una corsa dimostrativa, dunque non valida per alcuna classifica, e per la Ferrari impugneranno il volante del simulatore i due piloti ufficiali David Tonizza ed Enzo Bonito.