Riapre le porte del circuito, Spa-Francorchamps. Dal 18 maggio l’impianto nelle Ardenne tornerà parzialmente all’attività solita, a cominciare dalla possibilità di svolgere attività sportiva, allenamenti anche in gruppo fino a 20 persone, nel rispetto del distanziamento sociale.

La notizia che rileva maggiormente, tuttavia, dalle disposizioni del Consiglio nazionale di sicurezza e implementate dalla regione Vallone, è relativa al Gran Premio del Belgio di Formula 1.

Binotto, impegno in Indycar insieme alla F1 è una delle opzioni

Il promoter restava in attesa del via libera del governo centrale allo svolgimento della gara a porte chiuse, un via libera arrivato e legato al rispetto stringente delle misure di distanziamento sociale tra le persone e misure di tutela sanitaria che verranno approntate ed effettive già dal 18 maggio.

Provvedimenti evidentemente destinati gli addetti ai lavori che opereranno per preparare l’impianto e il paddock, prima dell’arrivo del Circus a Spa.

La palla passa, adesso, a F1 Group, che dovrà annunciare il nuovo calendario e indicare la data nella quale si correrà il GP del Belgio, inizialmente in calendario il 30 agosto. Un via libera delle autorità che dovrebbe consentire anche alla 6 Ore del campionato WEC, ricalendarizzata il 15 agosto, di andare avanti a porte chiuse.