La Mercedes F.1 si rimette definitivamente in moto, tornando in pista a Silverstone. Con una nota lapidaria al riguardo viene reso noto il test privato da parte dei campioni del mondo in carica, che permetteranno a Lewis Hamilton e Valtteri Bottas di tornare in macchina.

Wolff: "Vettel è ancora un'opzione per la Mercedes"

Due giorni a Silverstone

Il circuito che ospita la Formula 1 è a pochi chilometri dalla sede della scuderia, ed è dunque un luogo ideale per far ripartire la squadra. Ovviamente i test privati con le vetture attuali sono vietati, così il team diretto da Toto Wolff ricorrerà ad una monoposto vecchia di due anni, vale a dire ad una Mercedes W09. Il motivo del test è duplice: da una parte logistico, dall'altra per far "allenare" i due piloti. La squadra infatti vuole mettere alla prova tutte le nuove disposizioni sanitarie (obbiettivo: "passare attraverso tutti i nuovi protocolli in atto per mantenere le persone al sicuro") che il Circus troverà a partire dal Gran Premio d'Austria, nel fine settimana dal 3 al 5 luglio, per non farsi trovare impreparata ed essere subito operativa al meglio. Per i piloti invece è un buon modo per riprendere contatto con la realtà della pista, dato che quando torneranno in macchina saranno passati più di quattro mesi dall'ultima volta. Bottas girerà martedì 9 giugno, il giorno seguente toccherà invece a Lewis Hamilton.

Hamilton in prima linea contro il razzismo

Preparativi per il mondiale 2020

La mossa della Mercedes è intelligente e non è da escludere che possa essere imitata anche da altre squadre, almeno quelle che ne avranno la possibilità. Mettere subito a regime i membri del team e "destarli" dalla pausa sarà importante per lavorare subito nel migliore dei modi, all'alba di una stagione molto intensa, dato che dal 5 luglio al 6 settembre verranno corsi ben 8 Gp in appena dieci fine settimana. Per Spielberg è presumibile pensare che come tutti gli avversari la casa della Stella si presenterà con degli aggiornamenti a livello di telaio, aerodinamica e motore per dare l'assalto al titolo per la settima volta di fila.

Con la F.1 tornano anche F.2, F.3 e Porsche SuperCup