È la settimana del Campionato del Mondo di Formula 1 che, dopo quasi tre mesi di attesa, torna ad accendere i motori al Red Bull Ring, per il GP d’Austria, prima gara delle otto già pianificate post covid-19.

Intanto, sono attesi gli annunci ufficiali per delineare come proseguirà il Campionato dopo Monza. Oggi, o al più tardi entro il weekend austriaco, dovrebbe arrivare la notizia dell’inserimento del Mugello, pronto a prendere la denominazione di GP della Toscana, e a ospitare la gara numero 1000 della Ferrari in F1.

Nel fine settimana del 12-13 settembre, dunque, si concluderebbe un mini ciclo di 3 gare consecutive, Belgio, Monza e, appunto, Mugello, seguito da una settimana di pausa prima di una nuova tripletta.

Calendario dopo il Mugello

Resta, però, da stabilire su quali piste. Infatti, se Sochi, programmata all’inizio il 27 settembre, non dovesse essere considerata a prova di protocolli sanitari, l’Hockenheimring è pronto come piano B. Dopo la Germania, il Circus dovrebbe volare a Portimao, sul circuito dell’Algarve, al debutto assoluto in F1 come il Mugello. Questa parte del calendario dovrebbe chiudersi in Canada l’11 ottobre.

Ancora incerto il futuro oltre quella data. Sul resto delle gare da programmare sul Continente Americano, oltre le altre fuori dall’Europa, resta l’incognita dell’evolversi della pandemia: fare piani adesso è molto più che un azzardo.