Una scritta tutta per lui, che lotta ancora una volta per rimanere in vita con la solita silenziosa resilienza. Il primo Gp della stagione di Formula 1 vedrà scendere in pista una Ferrari tutta speciale, dedicata alla battaglia di Alex Zanardi. In Austria le SF1000 di Vettel e Lecler avranno su entrambi i lati del roll hoop uno adesivo con scritto #ForzaAlex

Il Papa scrive a Zanardi: 'Prego per te, hai dato lezione di umanità'

Un messaggio di forza e speranza che la scuderia di Maranello ha voluto fortemente per stringersi ancora una volta attorno alla famiglia dell'ex pilota di F1 e campione paralimpico, che dallo scorso 19 giugno è ricoverato nell'ospedale universitario di Santa Maria alle Scotte di Siena dopo il gravissimo incidente con la sua handbike.

 

 

Tanti sono stati i messaggi sui social di incoraggiamento per l'atleta bolognese, a cominciare da Charles Leclerc che su Twitter ha scritto: “Lotta come sei fare. Sei un grandissimo. Forza”. Poi Fernando Alonso che ha postato un’immagine di Alex in trionfo sulla sua handbike con la maglia della nazionale di paraciclismo: “Forza campione”. E lo stesso ha fatto Felipe Massa: “Prego per te”. E Antonio Giovinazzi: “Più forte di tutto. Il più forte di tutti. Tu che hai dimostrato che non esistono limiti, solo nuove opportunità. Tu che hai fatto capire che vivere con il sorriso è più bello. Siamo tutti qui ad aspettare il racconto di un’altra, ennesima, splendida vittoria”.

L'editoriale del Direttore: Alex, il nostro ultimo eroe

Nessun bollettino medico alle 18

Le condizioni purtroppo restano gravi e stabili, con la notte trascorsa senza variazioni del quadro clinico. Contrariamente a quello che è stato annunicato ieri, oggi alle 18 non ci sarà un nuovo bollettino medico visto che è stato diramato intorno alle 17 un comunicato stampa dal policlinico.

A distanza di circa 24 ore dalla seconda operazione alla testa, durata più di due ore e mezzo, Alex Zanardi: "presenta condizioni cliniche stazionarie e un decorso stabile dal punto di vista neurologico, il cui quadro rimane grave. Rresta sedato e intubato, e la prognosi rimane riservata". Inoltre si rende anche noto che "in accordo con la famiglia non saranno diramati altri bollettini medici in assenza di significativi sviluppi".

L'Italia intera continua a fare il tifo per lui e spera anche questa volta nella forza del suo essere semplicemente Alex.