Il conto alla rovescia per il Gran Premio del Mugello è cominciato. Mancano circa 50 giorni alla tappa toscana, prova numero nove del mondiale di Formula 1 2020. Per organizzare al meglio il "Gp Toscana Ferrari 1000" è andato in scena a Maranello un incontro tra Mattia Binotto ed il suo staff con il sindaco di Firenze Dario Nardella, l'assessore allo Sport Cosimo Guccione ed il consigliere delegato allo Sport della Città metropolitana Nicola Armentano.

F1 2020, spazio anche per il Nurburgring?

Obbiettivo porte aperte

La corsa sulle colline di Scarperia e San Pietro sarà la numero 1000 per la Ferrari in Formula 1, motivo per cui si vuole dar vita ad un evento che non lasci niente al caso, e tra le varie discussioni c'è anche quella che prevederebbe il pubblico sulle tribune. Ovviamente a numero limitato e con tutte le misure anti-Covid del caso, ma si tratterebbe comunque di una grandiosa notizia per gli appassionati. Per la gara in programma dall'11 al 13 settembre, è stato approvato un contributo finanziario straordinario di 450 mila euro.

Ferrari, riorganizzazione interna

L'orgoglio di Nardella

Il sindaco di Firenze Nardella non ha nascosto il suo entusiasmo: "Siamo onorati di ospitare a Firenze la festa del millesimo Gran premio della Ferrari. Parliamo dell'unica scuderia che ha fatto tutte le edizioni della Formula 1 e difatti raggiunge per prima il traguardo numero 1000. Firenze e Ferrari sono un connubio straordinario nel mondo, all'insegna della genialità, della creatività e della cultura italiana".

Masi in visita, Imola spera