Silverstone si conferma terra di Lewis Hamilton. E' arrivata la pole position numero 91 per l'inglese, che ha battuto Valtteri Bottas per 313 millesimi. Terzo tempo per Max Verstappen, che ha soffiato la terza casella proprio in extremis a Charles Leclerc, quarto. Solo decimo Vettel.

Gp Gran Bretagna, Hamilton l'alieno fa la pole n.91: "Risultato perfetto, pulito e mai scontato"

Record della pista per Lewis

Sulla pista di casa l'inglese ha sfoderato tutta la sua classe stampando un 1'24"303 che rappresenta il nuovo record sulla pista di Silverstone. Tracciato che si conferma amico per il pilota di Stevenage, che si porta a quota 91 pole position in carriera, ma soprattutto a quota 7 partenze al palo nel gran premio di casa: battuto il record di Ayrton Senna, che nel Gp del Brasile era stato il più veloce in qualifica in sei occasioni. Domani Lewis ha l'opportunità di battere anche il record del maggior numero di Gp di casa vinti: Hamilton ha vinto sei volte il Gp di Gran Bretagna, così come Alain Prost ha ottenuto lo stesso numero di successi nel Gp di Francia; se il pilota Mercedes vincesse anche domani stabilirebbe un nuovo primato in solitaria. Nuovo record anche per la Mercedes: fanno 66 prime file complete, staccata la Ferrari ferma a 65.

Gp Gran Bretagna, Leclerc: "Vettel merita di restare in F1. Oggi male"

Duello per la pole solo tra Mercedes

Mercedes che non hanno avuto praticamente rivali, con dei tempi inavvicinabili per tutti. La lotta è stata solo intestina ed è stata vinta da Hamilton, che si è portato a casa la pole position rifilando tre decimi a Bottas. La terza posizione è andata a Max Verstappen, con un ritardo che però è andato oltre il secondo (1"022 per l'esattezza), mentre Leclerc si è fermato a 1"124. Quinta piazza per Norris, quindi Stroll, Sainz, Ricciardo, Ocon e Vettel, che si è preso addirittura due secondi (il tedesco sta pagando molto l'aver girato poco nella giornata di ieri). Notizie non positive per la Ferrari, perché Leclerc è sotto investigazione per "unsafe release", dal momento che ad inizio Q3 è stato fatto uscire dal garage mentre sopraggiungeva la Racing Point di Stroll.

Gp Gran Bretagna, FP3: Bottas il più veloce, Leclerc è 6°

Albon resta fuori dalla top ten!

Nella manche intermedia Lewis Hamilton ha provocato una bandiera rossa girandosi nel suo primo tentativo in uscita dalla Luffield (curva 7). Nonostante questo l'inglese è riuscito a qualificarsi senza problemi ricorrendo alla gomme gialla, così come Bottas, Verstappen, Leclerc e Stroll. Fortunato il canadese: nel suo secondo tentativo Lance ha fatto il tempo con le medie, riuscendo a migliorarsi, ma riuscendo ad entrare in Q3 solo con il decimo tempo, con un crono identico a quello di Gasly, rimasto fuori con l'11° posizione. Insieme al francese fuori anche Albon (altro risultato al di sotto delle aspettative), Hulkenberg, Kvyat (che dovrà però scontare cinque posizioni di penalità) e Russell. Da sottolineare che Vettel si è qualificato ma sarà costretto a partire con le rosse, dal momento che con le gialle il tedesco non è riuscito a migliorare il tempo fatto segnare con le C3.

Kimi e Giovi di nuovo fuori nel Q1

Nel primo segmento di qualifica nessuna sorpresa, con la conferma dei problemi delle Alfa Romeo-Sauber che sono state nuovamente entrambe eliminate. E' la quinta volta consecutiva che accade, dal momento che Kimi ed Antonio sono stati eliminati in Q1 ad Abu Dhabi lo scorso anno e nei primi quattro Gp del mondiale 2020. Il primo degli esclusi è stato Magnussen, poi Giovinazzi, Raikkonen, Grosjean e Latifi, con il canadese che nel tentativo di migliorare è finito in testacoda nel suo ultimo giro veloce.

La griglia di partenza del Gp di Gran Bretagna

Fila 1:  1. Lewis Hamilton (Mercedes) 1'24"303            2. Valtteri Bottas (Mercedes) +0"313
Fila 2:  3. Max Verstappen (Red Bull) +1"022            4. Charles Leclerc (Ferrari) +1"124
Fila 3:  5. Lando Norris (McLaren) +1"479            6. Lance Stroll (Racing Point) +1"536
Fila 4:  7. Carlos Sainz (McLaren) +1"662            8. Daniel Ricciardo (Renault) +1"706
Fila 5:  9. Esteban Ocon (Renault) +1"906          10. Sebastian Vettel (Ferrari) +2"036
Fila 6: 11. Pierre Gasly (AlphaTauri)           12. Alexander Albon (Red Bull)
Fila 7:  13. Nico Hulkenberg (Racing Point)            14. George Russell (Williams)
Fila 8: 15. Kevin Magnussen (Haas)           16. Antonio Giovinazzi (Alfa Romeo-Sauber)
Fila 9: 17. Kimi Raikkonen (Alfa Romeo-Sauber)           18. Romain Grosjean (Haas)
Fila 10. 19. Daniil Kvyat (AlphaTauri) (penalizzazione di 5 posizioni)             20. Nicholas Latifi (Williams)