Quello che doveva fare Max Verstappen lo ha fatto, ovvero occupare la terza posizione in griglia subito dietro le Mercedes per poi provare ad attaccare domani, puntando sul buon passo gara mostrato dalla Red Bull al venerdì. Certo un distacco di un secondo non è facile da recuperare, ma l'olandese ci proverà.

Qualifiche: Hamilton e Mercedes, altri record battuti

Macchine molto sensibili

Il pilota della scuderia di Milton Keynes ha commentato così la sua giornata: "Penso che il mio giro già alla fine del Q2 fosse piuttosto buono, ma penso che loro (le Mercedes, ndr) fossero troppo veloci già ad inizio qualifiche. Dobbiamo accettarlo e cercare di fare del nostro meglio in questa situazione. Per noi ora il massimo è la terza posizione, quindi sono soddisfatto. Lo ero anche dopo l’Ungheria, quando ho dovuto rimontare dopo tre qualifiche deludenti. Vediamo come andrà questa gara, siamo un po’ più vicini ma non significa che potrò sicuramente lottare con loro, ma almeno ho una possibilità partendo terzo. Le macchine di questi anni sono molto sensibili al vento, e questo condiziona. Oggi il vento è cambiato rispetto a ieri, per fortuna in modo migliore. Le macchine sono molto divertenti da guidare e molto sensibili qui”.

Verstappen ed Albon soddisfatti nelle libere