Parlare ad alta voce fa sempre la differenza, sopratutto per i tifosi della Ferrari. La stagione difficile per la Scuderia di Maranello continua seppur con momenti altalenanti e prestazioni dei piloti molto differenti l'una dall'altra. E le qualifiche del Gp di Gran Bretagna oggi a Silverstone non fanno eccezione. Per un Leclerc che domani partirà quarto e in seconda fila, infatti c'è un Vettel che sarà decimo sulla griglia di partenza e ammette che la SF1000 nn fa per lui.

Gp Gran Bretagna: nessuna penalità per Leclerc, partirà 4°

Troppo lontani dalla pole position

Un rovescio della medaglia che purtroppo ormai si aspettano anche i vertici della Rossa con Laurent Mekies, il direttore sportivo della Scuderia di Maranello, che a fine qualifiche ammette: "È stata una qualifica molto intensa che si è conclusa con un pilota in quarta posizione e uno in decima. La prestazione di Charles è stata magistrale. Non soltanto per il piazzamento in seconda fila, il migliore in questo nostro difficile inizio di stagione, ma anche perché è  riuscito a qualificarsi con le gomme medium in Q3, la scelta migliore per affrontare la prima parte di gara.

Sebastian ha avuto finora un fine settimana piuttosto travagliato e tutto il tempo perduto per una serie di problemi tecnici non lo ha messo migliore forma e condizione possibile per le qualifiche. Il decimo posto è essenzialmente una logica conseguenza dei giri del venerdì e del sabato.

Gp Gran Bretagna: quale pilota a sorpesa non salirà sul podio? VOTA

È chiaro che o vviamente non possiamo essere soddisfatti di questo risultato, soprattutto se guardiamo il distacco dei tempi della pole position di Lewis Hamilton. Sappiamo che dobbiamo fare molto lavoro per colmare questo gap ed è ciò su cui ci stiamo concentrando. La gara di domani sarà difficile, in particolar modo per quanto riguarda la gestione delle gomme. Come sempre, il nostro obiettivo sarà portare a casa il maggior numero di punti possibile ".