Una gara che pareva già chiusa, e che invece si è vivacizzata negli ultimissimi chilometri, con un finale incredibile, ma è stato comunque Lewis Hamilton a portare a casa la vittoria su tre ruote, davanti a Verstappen e ad un bravissimo Charles Leclerc. 

Il Gp giro per giro

Finale clamoroso

E' successo tutto quanto nel finale, mentre ci apprestavamo a salutare l'ennesima doppietta Mercedes. Al giro numero 50 Valtteri Bottas ha visto afflosciarsi l'anteriore sinistra, dovendo compiere un giro intero con la foratura per poi fermarsi ai box. Mercedes che a quel punto ha avuti dubbi sulla tenuta dei pneumatici di Hamilton, e le loro preoccupazioni si sono rivelate fondate: Lewis alla stessa gomma ha accusato il medesimo problema nel corso dell'ultimo giro, riuscendo incredibilmente a portare a casa il successo, sfruttando anche il fatto che la Red Bull, per precauzione, aveva fermato nel passaggio precedente Verstappen per paura di una foratura.

Al primo giro Magnussen subito ko

Nessuno si sarebbe aspettato un epilogo del genere, anche perché la corsa era stata molto lineare: al via di un Gp che perde subito Hulkenberg (che neanche riesce a partire per problemi sulla power unit) Hamilton era stato bravo a tenere la testa della gara, con Bottas forse un pelo troppo cauto nel non provarci all'interno di curva 1. Duello per la terza piazza tra Leclerc e Verstappen vinto dall'olandese, all'inizio di un primo giro conclusosi con il botto di Magnussen all'ultima curva dopo il contatto con Albon. Safety car in pista per qualche giro e poi bandiera verda, ma senza scossoni. La vettura di sicurezza comunque poco dopo è dovuta tornare in azione al giro numero 13, per via del botto di Kvyat nella successione Maggots e Becketts. Tutti ai box e posizioni che restano sostanzialmente le stesse, con Grosjean l'unico a non fermarsi ed a risalire momentaneamente in quinta posizione, prima di scendere nuovamente a fondo gruppo in occasione della sua sosta.

Le emozioni degli ultimi giri

Il Gp è poi filato liscio fino agli ultimi passaggi, quando appunto si sono viste in successione le forature di Bottas, Sainz e soprattutto Hamilton: col senno di poi, in Red Bull si stanno chiedendo se non sarebbe stato meglio giocarsi l'azzardo di restare in pista. Niente da fare invece per Verstappen, che non è così riuscito ad impedire ad Hamilton di cogliere il successo numero 7 nel Gp di casa: nessuno ci era mai riuscito. Applausi per Leclerc, efficace per tutto il fine settimana ed in grado di approfittare dell'opportunità per cogliere il secondo podio stagionale. A punti Ricciardo, Norris, Ocon, Gasly, Albon, Stroll e Vettel, che nell'ultimo giro, nonostante un fine settimana molto molto difficile per lui, è riuscito a tenersi dietro Bottas portando a casa il punto del 10° posto.