Nico Hulkenberg o Sergio Perez? Per saperlo dovremo aspettare qualche ora, domattina al massimo, per sapere chi dei due si calerà nell'abitacolo della seconda Racing Point Rp20 come compagno di squadra di Lance Stroll. Tutto dipende dall'esito del tampone effettuato dal messicano.

Bottas rinnova con la Mercedes

Il messicano spera

Sergio Perez ha infatti concluso la sua settimana di isolamento (non è rientrato nella nuova normativa che prevede non sette ma ben dieci giorni di auto-isolamento) e può dunque mettersi a disposizioni di un nuovo test. Dipenderà tutto dall'esito di questa verifica: se Checo risulterà ancora positivo, dovrà nuovamente stare lontano dal paddock, mentre se il tampone darà esito negativo il messicano allora potrebbe rientrare nel paddock e riprendersi il volante della Rp20.

Gp 70° anniversario: l'opportunità delle gomme morbide

Deciderà la squadra

Se anche il tampone sarà negativo, la decisione finale spetterà comunque alla squadra, che tuttavia difficilmente sceglierà di rimettere in macchina Hulkenberg se ci sarà Perez a disposizione. L'unico motivo che potrebbe indurre la squadra di Stroll senior a concedere nuovamente il sedile al tedesco sarebbe quello di un Perez fisicamente debole, ma dal momento che Sergio era sintomatico e non risulta aver avuto problemi, in caso di negatività Checo non dovrebbe avere ostacoli nel tornare a correre.

Formula E: Agag positivo al Covid!

Le parole del team

In una nota di legge: "In linea con il Codice di Conduct della Fia, Sergio dovrà risultare negativo ad un nuovo test per il Covid-19 prima di poter entrare nel paddock. Il test verrà effettuato oggi. La squadra si aspetta di prendere una decisione su chi guiderà al fianco di Lance nella tarda giornata di oggi oppure nella prima mattinata di domani".

Kubica in pista nelle libere