Una nuova reprimenda per la Racing Point. Dopo la bandiera a scacchi il Gran Premio del 70° anniversario è proseguito con la convocazione della Racing Point da parte dei commissari, che hanno voluto nuovamente approfondire la questione dei freni.

Parla Binotto

Altri team in appello?

Le componenti delle Rp20 incriminate sono nuovamente le stesse, cioè i condotti dei freni anteriori e posteriori, che erano gli stessi usati nei Gp di Stiria, di Ungheria e di Gran Bretagna. La squadra è stata convocata per spiegazione dai commissari per violazione dell'Appendice 6 del regolamento sportivo 2020. E' stata decisa una reprimenda per la squadra di Lawrence Stroll, che così ha visto confermato il 6° posto di Lance Stroll ed il 7° di Nico Hulkenberg. Attenzione però agli sviluppi, con gli altri team che possono fare appello. Per il Gp d'Austria la Racing Point è stata multata con una multa di 400.000 dollari e le sono stati tolti 15 punti dalla classifica Costruttori, ma la disputa potrebbe non essere finita affatto qui.

Hamilton difende la strategia