Troppo forte per tutti quanti, Lewis Hamilton domina in Spagna e si prende la vittoria numero 88 della carriera. Battuti Max Verstappen e Valtteri Bottas, rispettivamente al 2° e 3° posto. Gara tenace di Vettel che chiude 7° con un solo pit-stop, ritirato per un guasto elettrico Leclerc.

Leclerc amaro: "Semplicemente non siamo forti"

Hamilton tiene la testa

Partenza tranquilla per Hamilton che si tiene la testa della corsa, mentre Bottas parte male perdendo subito la posizione su Verstappen e Stroll, partito benissimo dalla quinta casella. Primo stint di gara tranquillo, con Verstappen che perde progressivamente terreno per via dell'usura delle gomme, fino a quando la Red Bull lo chiama dentro per la prima sosta. Una chiamata alla quale la Mercedes risponde subito, facendo fermare in contemporanea al giro 23 sia Hamilton che Bottas. Resta in pista invece la Ferrari, che allunga lo stint con entrambe le vetture, facendole fermare insieme al giro numero 29.

Leclerc ci prova, ma poi va ko

A quel punto le due SF1000 si ritrovano dietro ad un trenino di vetture, con Leclerc alle spalle di Norris e Vettel leggermente più staccato dietro al compagno di squadra. Norris ed il monegasco iniziano un bel duello con qualche tentativo non andato a buon fine da parte di Charles, fino a quando al 38° giro va in testacoda tra curva 14 e 15: sulla sua Ferrari un guasto elettrico ha fatto completamente spegnere il motore, con Leclerc che scivola così a fondo gruppo. Riuscirà a ripartire ma solo per fermarsi definitivamente due passaggi più tardi per il ritiro definitivo.

Vettel ci prova

Mentre davanti Hamilton fa l'andatura, con i primi tre che effettuano tutti quanti la loro seconda sosta, Vettel resta in pista. Un azzardo che paga, dal momento che anche grazie alla sua abilità nel gestire le gomme il tedesco riesce a recuperare qualche posizione, pur dovendo cedere nelle tornate finali a Stroll e Sainz. Finisce così con Hamilton vincitore davanti a Verstappen, Bottas (terza sosta nel finale per il punto del giro veloce), Perez, Stroll (anche se alla fine è Stroll il 4° classificato, con il messicano penalizzato di 5" per aver ignorato le bandiere blu venendo retrocesso in quinta piazza), Sainz, Vettel, Albon, Gasly e Norris. In classifica Hamilton vola così a quota 133 punti, +37 su Verstappen, mentre Bottas resta terzo con 89.