A Sochi la Red Bull non è mai andata sul podio, ma Verstappen spera che quest'anno sia l'anno buono. Di sicuro non sarà semplice contro una Renault che, almeno in questo venerdì di prove libere, si è dimostrata molto consistente e con qualche carta da giocare in fatto di 3° posto.

Ufficiale: Domenicali nuovo a.d. della Formula 1


Max punta al podio

Secondo l'olandese è proprio la scuderia francese la rivale numero uno per lui e la Red Bull nella lotta alla terza posizione. Settimo dopo un testacoda nella simulazione di qualifica, Verstappen non è del tutto soddisfatto del suo venerdì ma mantiene calma e fiducia, come ha detto al termine delle Fp2: "Sappiamo che in generale questa non è la miglior pista per noi, stiamo cercando vari livelli di carico per capire quale sia l'opzione migliore. Nelle libere 2 avremmo potuto fare un po' meglio, però stiamo provando alcune cose, alcune funzionano ed altre meno, ma possiamo farci un'idea per domani.

Sarà dura in qualifica essere al terzo posto, ma in gara sembriamo più competitivi e di questo sono contento, sicuramente l'obbiettivo è il podio. Maggior minaccia per il 3° posto? Senza dubbio le Renault, finora sono state molto competitive, almeno oggi, poi non si può mai sapere, noi dobbiamo guardare a noi stessi, capire quale siano i carichi aerodinamici più corretti per fare in modo che la macchina sia più stabile. Sono comunque fiducioso che in qualifica sarà dura ma potremmo essere in lotta".

Tutto sul Gp di Russia