Un paio di punti all’attivo, tanti quanti Kimi Raikkonen, e un GP in Russia chiuso alle porte della top ten per Antonio Giovinazzi, che guarda a un futuro tutto da capire e da scrivere in chiave mercato. Un anno fa chiamato a respingere una concorrenza di Nico Hulkenberg, è riuscito con successo grazie a un buon finale di campionato.

Oggi i rumours vedono un Mick Schumacher in predicato di debuttare in Formula 1 nel 2021, farlo con Alfa Romeo con ogni probabilità (certo invece l'impegno nelle libere al Nurburgring sulla macchina di Giovi) e se così fosse andrebbe a occupare il sedile in quota Ferrari, mentre altre indiscrezioni danno Kimi Raikkonen a rinnovare ancora un anno.

C'è poi il fronte Haas da monitorare, dove il rapporto di collaborazione potrebbe intensificarsi con Ferrari, ma la concorrenza non è da meno per agguantare un volante.

Mercato, risultati e si vedrà

“Sono contento di quanto ho fatto finora, non ho ancora notizie da parte mia, devo solo continuare a spingere forte e vedere cosa accadrà”, ha commentato Antonio a Sochi: “Resta ancora metà stagione, 8 gare e dovremo vedere ma ovviamente sto provando a fare del mio meglio”.

Dare il massimo con un’Alfa Romeo registrata in crescita, “ero contento del passo della macchina, non ancora buono come vorrei se vogliamo lottare con AlphaTauri ma credo abbiamo chiuso di molto il divario e adesso dobbiamo lavorare in questa direzione”, ha aggiunto Giovinazzi.

Schumacher, l'ultima vittoria al GP Cina 2006