Grossomodo sarà il progetto che ritroverà dal prossimo febbraio, oggi anche da podio in condizioni particolari. Fernando Alonso inaugura il capitolo Renault, che sarà Alpine nel 2021, con una sessione di test a Barcellona.

Sterzi a parte: Questo primato non vale niente

Sarà impegnato al volante della RS20 stamani, in quello che è un filming day e, pertanto, limitato a 100 km percorribili, con gomme “demo”. Venti 20 giri al Montmelò, per intenderci. La conferma è arrivata su Twitter dallo stesso team, resta da verificare se il programma andrà avanti effettuando dei giri – liberi e non soggetti a limitazioni di chilometraggio – sulla vecchia RS18.

2021 di preparazione relativa

Una Renault in crescita, quella vista da Spa-Francorchamps, in piena partita per il terzo posto nel mondiale Costruttori. Un ruolo di inseguitore dei big che, verosimilmente, potrà sviluppare e portare nel 2021, stagione sulla quale, Alonso - al momento dell’ufficializzazione del ritorno in Formula 1 - indicava sarebbe stata di preparazione in vista del grande cambiamento regolamentare del 2022. Stagione di transizione sì, ma con premesse buone per correre a ridosso del podio.

Brawn invita Honda a partecipare e scrivere la futura power unit

“Tanto più avanza la stagione e con i progressi di squadra e macchina, tanto più è interessato al 2021. Penso che Fernando sia come uno squalo, non appena inizia a sentire l’odore del sangue vuole attaccare. Vedo uno squalo molto affamato”, ha commentato Cyril Abiteboul.

Il programma di Alonso al volante della Renault, tra filming day come quello odierno e test con monoposto 2018, dovrebbe registrare 4 uscite in pista prima che si concluda il 2020 sportivo.

20 anni dopo la prima con Benetton

Fernando che ha commentato: "Tornare al volante sarà una sensazione incredibile. Dopo due anni che non guido una F1, non vedo l'ora e credo sarà come un nuovo inizio: a sorprendermi della velocità della nuova macchina, i freni, la velocità in curva, tante cose che mi sorprenderanno di nuovo

E' speciale tornare a Barcellona, ricordo il primo test nel 2000 con Benetton. Tornare 20 anni dopo, con una delle ultime opportunità di guidare la macchina con il marchio Renault - perché cambierà il prossimo anno - mi sento privilegiato.

Non è stato facile prepararmi a questo test, per le restrizioni Covid non ho fatto molti giorni al simulatore ma credo saremo pronti. Sono solo 100 km, è un filming day e massimizzeremo il tempo, so che imparerò e scoprirò tante cose in quei giri"