Helmut Marko è stato perentorio: dei quattro sedili Red Bull Racing, tre sono già decisi in chiave 2021. Con Verstappen e Gasly, c’è il nome di Yuki Tsunoda in AlphaTauri tra quelli fatti dall’austriaco.

Attualmente impegnato nel campionato di Formula 2, per Tsunoda è arrivato il giorno della realizzazione del sedile, martedì scorso a Faenza, nel cockpit della AT01. Per ottenere la Superlicenza serviranno i punti almeno del quarto posto nel campionato di Formula 2, dove attualmente è terzo, a 4 gare dal termine.

Chilometri a Imola aspettando un GP

La realizzazione del sedile prepara al test in programma il prossimo 4 novembre, il mercoledì successivo al GP dell’Emilia Romagna, impegnato a Imola con la Toro Rosso STR13 del 2018. Trecento chilometri, tanti servono al volante di una F1 perché possa poi debuttare in un week end di gara e girare nelle libere del venerdì, una prospettiva che potrebbe concretizzarsi ad Abu Dhabi, con i giochi in F2 destinati a essere meglio definiti.

Carey, calendario 2021 verso la normalità. Domenicali l'insider che serviva

“La mia priorità principale è fare quei 300 chilometri. Non voglio rischiare di uscire di pista, perché più chilometri farò, più avrò la possibilità di capire la macchina. Quindi, la affronterò con calma. Ma sono fiducioso di poterlo fare e guiderò come faccio normalmente. Mi concentrerò sul mio lavoro, mentre mi godrò il primo giorno su una vettura di F1. Quando sarò seduto in macchina, in attesa del semaforo verde alla fine della corsia box, sono sicuro che sarò molto emozionato”, ha raccontato il giovane pilota 20enne seguito da Honda.

No all'obiettivo minimo

All’attivo può contare un titolo di Formula 4 giapponese nel 2018, poi il passaggio in Formula 3 nel 2019, conclusa con una vittoria e tre podi, nono in campionato, questi i risultati recenti, prima della stagione d’esordio in Formula 2, con Carlin: “Come ho detto prima, il quarto posto è il mio obiettivo minimo, ma sono un pilota e come tale voglio vincere e arrivare primo. Sono sicuro che questo test di Formula 1 mi darà ulteriore motivazione e fiducia”, ha aggiunto. In F2 ha 147 punti contro i 191 di Mick Schumacher e deve guardarsi da Lundgaard (145 punti), Shwartzman e Mazepin (140 punti), tutti in corsa per il terzo posto.

Hamilton: 'Rispetto le leggende ma io non sarò arrogante verso i giovani'