Vitaly Petrov commissario Fia? Lewis Hamilton non è d'accordo ed ha spiegato il perché. Nella conferenza stampa del GP del Portogallo, l'inglese si è detto sorpreso della scelta del russo, che circa un mese fa aveva criticato il pilota della Mercedes per aver incoraggiato altri piloti ad inginocchiarsi per il Black Lives Matter, aggiungendo: "Se un pilota fosse gay, allora faranno il podio con una bandiera color arcobaleno ed incoraggeranno tutti ad essere gay?". 

Vettel: "Leclerc ha estratto il massimo dalla SF1000"

La Fia aveva altre opzioni

Hamilton ha esposto la sua idea: "Non ho visto tutte le sue dichiarazioni, ma solo quelle che mi avete riportato voi (i giornalisti, ndr). Direi dunque che sono sorpreso che abbiano assunto qualcuno con queste idee e che parla di cose contro le quali stiamo combattendo. Dovreste riportarlo a loro, non c'è niente in particolare che io possa fare al riguardo. Dovremmo includere persone che sono al passo con i tempi, che capiscono l'epoca in cui stiamo vivendo e che siano sensibili ai problemi che ci circondano. Dunque non capisco quale sia la loro finalità o perché in particolare lui sia qui, perché non è che non avessero altre buone opzioni".

Steiner non svela le carte: "C'è tempo per i sostituti"

Lewis vuole restare, ma ancora non c'è il rinnovo

Poi spazio anche all'attività sportiva, sulla possibilità della Mercedes di chiudere già in Portogallo i conti per il Costruttori e sul suo rinnovo: "Sono orgoglioso della mia squadra, e grato per il loro duro lavoro. Tutti qui continuano a lavorare senza pensare ai record. Voglio restare, ma dobbiamo ancora parlare del mio contratto, per ora penso a questa stagione e non alle trattative".

Bottas sostiene Lewis

Più pacato ma tutto sommato dello stesso avviso sulla questione Petrov anche il suo compagno di squadra Valtteri Bottas: "Io non ho sentito queste dichiarazioni e non le conosco nel dettaglio, qui per me è difficile esprimermi. Tuttavia penso che come ha detto Lewis dovremmo avere tutti quanti la stessa mentalità verso le cose per le quali stiamo lavorando".