Settimo al via e quinto sotto la bandiera a scacchi, tutto sommato un buon fine settimana per Charles Leclerc, con altri 10 punti aggiunti in classifica. Una Ferrari che ha confermato i progressi del Portogallo, come detto anche dal monegasco.

GP Emilia-Romagna, cronaca e classifica finale

Difficoltà con le dure nel finale

Ai microfoni di Sky, Leclerc ha parlato così: "Non so perché ci siamo fermati così presto per il primo pit-stop, dobbiamo guardare. Avevo l'impressione di averne ancora nella gomma, ma alla fine abbiamo deciso di fare la sosta, non so perché. Nel finale un po' è vero che abbiamo fatto fatica con la temperatura delle dure, però Daniel ce l'ha fatta, io meno, forse anche perché ero in una situazione un po' diversa, con lui davanti, ed era difficile a gomme fredde. Comunque sono abbastanza soddisfatto della performance, soprattutto ad inizio gara, sul passo con le soft avevamo tanti punti interrogativi, al Nurburgring non era andata bene, oggi invece è andata abbastanza bene, credo che fossimo più veloci di Ricciardo in quello stint".

Hamilton: "Questo momento mi scalda il cuore"

Ferrari vicina anche in qualifica

Poi ha proseguito: "Direi che abbiamo avuto le risposte che cercavamo, e sono importanti per il futuro. Poi in questa gara non siamo stati perfetti, analizzeremo tutto per fare meglio alla prossima. Non saprei dire se siamo andati meglio in qualifica od in gara, ieri eravamo tutti molto vicini, oggi abbiamo gestito bene le gomme, forse sì, un po' meglio in gara, ma comunque siamo lì, anche ieri non eravamo lontanissimi dalla quinta posizione. Vorremmo essere più in alto, lo dico sempre, però ci sono delle cose positive in questo fine settimana, soprattutto il passo mostrato all'inizio ci dà la fiducia di poter tenere più a lungo le gomme se lavoriamo bene".