1 di 4

Leclerc, che spavento! 


Un punto è sempre meglio di niente, ma che fatica. Gara difficile per la Ferrari in Bahrain, con Charles Leclerc a dimostrarsi aggressivo sin da subito pur di guadagnare qualche posizione. Un inizio di gara segnato però dalla paura per Grosjean.

Partenza. Spunto non ottimale da parte di Charles, per via del lato sporco e delle gomme dure. In frenata bravo il monegasco che cerca e trova spazio per guadagnare posizioni, ma le comunicazioni passano subito sull'incidente di Grosjean. Leclerc dice di aver visto il tutto negli specchietti, da qui la sua immediata preoccupazione non appena esposta la bandiera rossa

CL: Fanc***, fanc***, fanc***. Questo è grosso, questo è grosso. Sta bene?
F: Tornerò da te
CL: Vaff***. L'ho visto negli specchietti. Chi era?
F: E' Grosjean, non abbiamo ancora informazioni. Ti farò sapere

Interessante adesso questo momento. Andando a rilento per la bandiera rossa, Charles in prossimità di curva 10 ha tutto il tempo di guardare il suo lato destro, dal momento che in linea d'aria curva 3, quella dell'incidente, e curva 10, sono molto molto vicine, dal momento che in quel punto il circuito “torna” verso l'interno. Dall'onboard si vede chiaramente il fuoco ed il fumo che salgono in cielo, e lo spavento in Charles aumenta ancora

CL: Oh no, per favore. Fanc***

F: Andremo in pit-lane e ci fermeremo lì
CL: Ancora non ci sono informazioni?
F: Ancora nessuna informazione
F: Tieni la distanza con la macchina davanti quando ci fermiamo

Leclerc arriva in pit-lane e ferma la monoposto

CL: Posso uscire dalla macchina?
F: Sì, puoi

Una lunga pausa prima di ripartire, con un giro in cui i piloti devono scambiarsi fisicamente le posizioni. Leclerc, da 10° che era, deve scendere in 12°, perché le posizioni prese dalla ripartenza sono quelle rilevate dalla safety car line. Come avviene sempre in caso di bandiera rossa le posizioni prese sono quelle antecedenti di due giri, ma essendo al via la linea della safety car è l'unica a cui si può fare riferimento. Nel vedere movimento, Charles pare sorpreso

CL: Ma cosa stanno facendo?
F: Sei nella posizione corretta ora
F: Sarà una partenza da fermo, andiamo in griglia
CL: Non so chi stia frenando così, ma è molto pericoloso (Charles si riferisce ai piloti davanti, che stanno rallentando molto il gruppo). Comunque ok, andiamo in griglia

Per il secondo start Charles opta per le medie ed anche in questo caso attacca subito, guadagnando quattro posizioni e portandosi 8°. Poi subito dopo una safety car neutralizza subito la corsa per l'incidente di Stroll. L'ingegnere lo informa su posizione e gomme dei piloti davanti e dietro, ricordandogli le procedure tipiche della fase dietro alla vettura di sicurezza. Alla ripartenza, Charles prova subito ad essere aggressivo su Ocon, il quale però riesce a difendersi. Alla Ferrari manca velocità e Leclerc nei giri successivi viene passato da Sainz, Ricciardo e Gasly. La sosta del monegasco arriva al giro 23, per mettere le hard

Giro 23
F: Gasly ha girato in 36.9
F: Aggiornaci sulle gomme quando puoi. Il giro di Bottas è stato di 36.1
F: Multifunzione posizione 'Spark'
F: Box adesso, box

La non risposta di Leclerc sulle gomme non deve sorprendere: ricordiamo che i piloti Ferrari hanno un manettino per l'aggiornamento dello stato delle gomme. Dopo le soste altrui Leclerc si stabilizza in 10° posizione, ma il passo non è così ottimale, e Bottas lo passa in fretta. Il nuovo pit-stop arriva al giro numero 40

Giro 40
F: Sarai vicino a Sainz all'uscita dai box, si è appena fermato. K1 attivabile (modalità di motore molto spinta, da usare in specifiche fasi di gara)
F: Multifunzione posizione 'Spark' quando puoi

Nel frattempo Sainz, dietro a gomme nuove, passa Charles in prossimità di curva 11

CL: Andiamo... Box
F: Box adesso, box

Ancora gomma dura per Leclerc. Dopo la sosta è 12°, ma passa subito Giovinazzi che ha gomme usate. A quel punto, Charles è sorpreso della sua posizione

F: Al momento siamo in P11. Ocon è davanti a noi, ha girato in 34.7
F: Abbiamo bisogno del Soc8, Soc8 (Soc sta per 'State of Charge', stato di ricarica, sempre accompagnato da un numero: 1 è la più spinta, l'8 è tra i più conservativi. In questa fase, Charles ha bisogno di accumulare energia)
F: Il distacco da Ocon è di 15.2 secondi
CL: Devono fermarsi o no?
F: No, negativo. Nessuno deve fermarsi
CL: Nessuno deve fermarsi davanti???
F: Non davanti a noi. Ocon ha girato in 35.8. Soc6 (modalità che garantisce un po' di spinta in più)

Poco altro da dire sulla corsa di Charles fino a quando viene mandata in pista la safety car. In Ferrari si discute di un possibile pit-stop

Giro 54
F: Safety car in pista, safety car in pista. Accendi lo Slow Button. Perez ha avuto un problema e si è fermato in curva 10
CL: Dobbiamo fermarci? (Charles si trova nella successione di curve 5-6-7, quindi lontano dai box e con tutto il tempo per valutare)
F: Tornerò da te

F: Box

F: Stai fuori, stai fuori (cioè, non rientrare)
CL: Ma siete sicuri?
F: Sì, perdiamo una posizione

Leclerc non entra ai box ed inizia il giro successivo

CL: Che vuol dire perdiamo una posizione? E' normale perderla, avevamo detto di fermarci. Ragazzi questa volta ve lo avevo detto in tempo, vi avevo chiesto di fermarci, non la capisco questa scelta
F: Tornerò da te

F: Pensiamo che la gara finirà con la safety car
CL: Quanti giri mancano?
F: Uno alla fine di questo giro

F: Correzione
CL: Correzione cosa?
F: Due giri alla fine dopo questo
CL: Ok
CL: Non penso che finiremo con la safety car
F: Noi pensiamo di sì
CL: Ok, vediamo
F: Ricevuto
CL: Ma non avremmo perso la posizione, è dietro di 21 secondi (Kvyat). Oppure l'avremmo persa?
F: Sì, l'avremmo persa
CL: Ricevuto

Altro giro completato, comincia l'ultimo

F: Questo è l'ultimo giro
CL: Ricevuto

CL: Allora alla fine di questo giro la gara è finita giusto?
F: Giusto, sei in P10
CL: Ricevuto

Traguardo

F: P10
CL: Gara difficile all'inizio, ho sofferto molto con le gomme. Dopo eravamo abbastanza ok ma non lo so, valuteremo fuori dalla macchina
F: Ricevuto, capito

Sterzi a parte: quando Halo fa rima con culo

1 di 4