Dopo anni difficili la McLaren sta piano piano ritornando al vertice e domani, nel Gran Premio di Abu Dhabi, la scuderia di Woking ha l'opportunità di ritornare nel podio tra i Costruttori per la prima volta dal 2012. Sono 10 i punti che separano la McLaren dalla Racing Point (194 a 184), ma la posizione di partenza promette bene: Norris partirà 4° e Sainz 6°, con Stroll 8° e Perez costretto addirittura a partire in ultima fila per la sostituzione della Pu.

Norris pensa solo al suo lavoro

Norris ha fatto un gran giro e si è fermato solamente a 0"251 dalla pole position di Verstappen. Un ottimo risultato commentato così dall'inglese: "Avevo avuto poca fiducia nelle ultime settimane e non ero riuscito a trovare dei giri perfetti. Stavolta ho deciso di concentrarmi solo su me stesso, senza guardare agli altri ed alla macchina di Carlos. Non so da dove esca tutta questa fiducia, non siamo abbastanza veloci per vincere ma possiamo fare un buon risultato. Non voglio pensare a quale debba essere l’obiettivo per domani, dobbiamo semplicemente fare il miglior lavoro possibile. Sono sicuro che Perez recupererà delle posizioni, noi proveremo a stare davanti".

Sainz, tutto ok fino al Q3

Lo spagnolo si è detto molto soddisfatto della sua qualifica, spiegando però di essere mancato in Q3: "Fino alla Q3 è stata una delle migliori qualifiche che ho fatto, perché ancora una volta sono riuscito ad andare in Q2 con un solo tentativo in Q1, utilizzando dunque un solo set di gomme. Poi siamo riusciti ad entrare in Q3 con gomma media per cercare di avere un vantaggio in gara ed ha funzionato, poi però purtroppo non sono riuscito a fare un gran giro in Q3. La verità è che la morbida si surriscalda molto velocemente e non ho fatto un gran giro, forse ho spinto troppo e non ha funzionato. Ma fino a quel giro in Q3 avevo una qualifica molto buona".

Verso l'elettrico

Nel frattempo, a Woking si sta valutando l'ingresso in Formula E. Con l'addio di Audi e Bmw si sono liberati dei posti nella serie elettrica e la McLaren sta dunque valutando l'ingresso anche in quel campionato, che farebbe compagnia agli impegni attuali in F1 e nell'Indycar. Si sta valutando anche un possibile ingresso nel Wec, ma per ora sono tutte valutazioni. Tornando alla Formula E, l'intenzione McLaren sarebbe quella di entrare in gioco con l'arrivo della generazione 3, che sarà introdotta nella stagione 2022-2023; fino ad allora Woking attenderà, anche perché è al momento fornitrice della batteria e ci sarebbe un evidente conflitto di interessi. A partire dalla suddetta stagione invece la fornitura passerà alla Williams e la squadra di Zak Brown potrebbe avere il via libera, come ha spiegato lo stesso Brown: "Pensiamo che la Formula E aumenterà il suo appeal con l'arrivo delle vetture di terza generazione, stiamo seriamente pensando di partecipare. Verrà introdotto  in Formula E un tetto alla spesa e per noi potrebbe essere un'opportunità".