Il 2021 non è ancora cominciato, ma preoccupazioni e pensieri sono in larga parte già rivolti al 2022, quando debutteranno le nuove regole. James Allison, direttore tecnico della Mercedes, è tra questi, come ha spiegato a GPFans.

Red Bull, la clausola di Verstappen pro Mercedes


2022, serve una macchina subito competitiva

Della W12, che verrà svelata il 2 marzo, niente potrà andare sulla vettura 2022: "Stiamo già pensando molto seriamente al 2022. Il prossimo anno porterà una rivoluzione completa nei regolamenti tecnici della vettura. Tutte le soluzioni che abbiamo visto in pista nelle ultime stagioni spariranno alla fine di quest'anno, e verranno sostituite da una nuova generazione di vetture, che ha un obiettivo tecnico completamente diverso: provare a rendere le battaglie più serrate, facendo in modo che l'auto che sta davanti danneggi meno possibile le prestazioni della vettura dietro. Si tratta di un cambiamento così grande per monoposto così diverse che dovremo spendere gran parte delle nostre risorse tecniche durante il 2021 per assicurarci di essere pronti, per presentarci con una macchina competitiva che possa permetterci di essere in una buona condizione anche per gli anni successivi al 2022".

McLaren-Mercedes, il ritorno di un binomio storico

Lavoro in parallelo


L'ex dt di Maranello ha poi concluso: "Siamo impegnati a farlo in un mondo in cui siamo soggetti ai costi, dove non abbiamo ancora iniziato a gareggiare nel 2021 e dove dobbiamo gestire tutte le nostre risorse, in modo da essere competitivi nel 2021 ed al tempo stesso guardare al futuro per un nuovo entusiasmante progetto per il 2022 ". 

Calendario presentazioni F1

15 febbraio

McLaren MCL35M

online

19 febbraio

AlphaTauri AT02

online

22 febbraio

Alfa Romeo C41

Varsavia

2 marzo

Alpine A521

online

2 marzo

Mercedes-AMG W12 E Performance

online

3 marzo

Aston Martin

online

5 marzo

Williams FW43B

online

10 marzo

Ferrari SF21

-