C’è una nuova ripartizione dei ruoli all’interno del team, ci sarà una power unit indicata in (naturale) crescita – far peggio del 2020 peraltro appare difficile –, una nuova coppia di piloti. Sono alcuni degli ingredienti con i quali la Ferrari guarda al campionato ormai alle porte.

Presentazione della squadra in programma oggi pomeriggio a Maranello, alle 14:00 con un evento virtuale, dove saranno le parole a essere protagoniste: Mattia Binotto, i piloti, il presidente Elkann. Poi si passerà alle valutazioni sulla Ferrari SF21, appuntamento fissato il 10 marzo prossimo per scoprire e capire come si sarà evoluta e cosa sarà visibile delle modifiche al retrotreno, dove sono stati investiti i gettoni.

Tra test a Fiorano con la SF71H e l’impegno della due giorni di Jerez, dedicata allo sviluppo delle gomme Pirelli 2022, Leclerc e Sainz hanno già completato i primi chilometri al volante. E al rientro dalla trasferta spagnola è stato il presidente John Elkann a incontrare giovedì i tecnici, ingegneri, insieme a Mattia Binotto e ai tre piloti, con Antonio Giovinazzi presente a Maranello.La cosa più importante di questa stagione sarà dimostrare la nostra voglia di vincere, servono responsabilità e umiltà. Bisognerà prestare attenzione ad ogni minimo dettaglio: conta tutto”, è stato il monito del presidente.