Il futuro si chiama Aston Martin, e Sebastian Vettel ha tutta la voglia di rivivere i suoi momenti d'oro. Nell'intervista con i media in occasione del lancio della nuova AMR21, il tedesco ha parlato delle esigenze di sentirsi il prima possibile a suo agio con macchina e squadra, della aspettative presenti e future e bocciando, da purista della F1 qual è, la gara del sabato.

Nuova AMR21, l'analisi tecnica

Conoscere team e vettura

Proprio l'aspetto dell'ambientamento con il team e dell'adattamento alla macchina sarà importante per andare forte da subito: "Penso che l'auto sia davvero, davvero fantastica. Per me si tratta di una vettura completamente nuova, con una filosofia completamente diversa. Ho passato molto tempo con gli ingegneri cercando di superare tutte le differenze, non solo da un punto di vista tecnico ma anche a livello di procedure. Spero che non ci voglia molto tempo per abituarmi a tutto. È un gruppo di persone molto, molto carico, c'è un grande spirito e io sono di ottimo umore. Sono stato abbastanza fortunato da riuscire a girare un po' al simulatore e prendere il ritmo per avere un po' di feedback".

Vette, tutta l'euforia del nuovo inizio

Il passato è alle spalle

Non è mancata la domanda sul recente passato, del suo ultimo anno in Ferrari: "Ovviamente non sono contento di come è andato l'anno scorso, sia in termini di risultati sia in parte per la mia prestazione. Ho accettato tutto quanto, è la vita e non ho rimpianti. Ovviamente ci sono cose che non sono andate bene e cose che mi sarebbe piaciuto fare di meglio, in modo diverso e così via, ma alla fine non vedo l'ora di cominciare la nuova stagione. Sono molto in pace con me stesso per lo scorso anno, so di aver reso al di sotto dei miei standard. Non mi è mai veramente importato di ciò che la gente pensa, dice o scrive, ecco perché penso che sia importante essere in pace con sé stessi. Come ho appena detto, non vedo l'ora che arrivi quest'anno ed ho aspettative molto, molto alte".

Aiutaci a realizzare il nuovo sito! VOTA IL NOSTRO SONDAGGIO

Cavalli Mercedes

La AMR21 sarà spinta dalla Pu Mercedes, che dovrebbe essere ancora la migliore: "La power unit Mercedes potrebbe essere presumibilmente la migliore in griglia, sarà la mia prima volta con un motore Mercedes in Formula 1. Sono curioso di vedere le performance, conoscere il motore, anche se noi non siamo coinvolti sulla progettazione del motore, dobbiamo occuparci solo della vettura e fare il massimo da questo punto di vista".

Rivivi la presentazione dell'Aston

No alla gara del sabato

Per concludere, Seb ha bocciato l'idea della Sprint Race (o "Super Qualifica", come potrebbe essere chiamata): "Non mi piace. Perché dovresti avere una prefinale per una finale? Qual è il senso? Non lo capisco. Ovviamente se sabato c'è una gara dovrò partecipare perché la domenica voglio correre! Ma dal mio punto di vista, non ha senso. C'è il GP e abbiamo sempre avuto 300 chilometri per la sfida principale del fine settimana, non vedo perché cambiare. Penso che se devi introdurre qualcosa del genere, allora c'è qualcos'altro che devi correggere piuttosto che il formato, un'altra gara o altri due minuti o Q4 o Q5, qualunque cosa. Così facendo, si sposta o si allontana un po' l'attenzione dal vero problema. È più una 'patch' che una vera e propria correzione".